Il CEO di Nikola minimizza il ruolo del Badger

L’amministratore delegato Mark Russell spiega che il focus della compagnia è sempre stato “sui camion pesanti e sulle infrastrutture a idrogeno”

Il CEO di Nikola minimizza il ruolo del Badger
2' di lettura

Mark Russell, amministratore delegato di Nikola Corporation (NASDAQ:NKLA), ha preso le distanze dal pick-up elettrico della società, il Badger, nel corso di un’intervista rilasciata giovedì al Financial Times.

Cosa è successo: Russell ha cercato di sminuire il ruolo svolto dal Badger negli affari dell’azienda, una posizione diametralmente opposta a quella del fondatore di Nikola ed ex presidente esecutivo Trevor Milton, che aveva annunciato il pick-up a giugno, come riferito dal FT.

“Per alcuni azionisti il Badger è stato un progetto interessante ed entusiasmante, ma i nostri azionisti istituzionali sono per lo più concentrati sul piano aziendale”, ha dichiarato Russell.

L’AD ha aggiunto che il “business plan principale di Nikola, da prima che ci quotassimo in Borsa, si è sempre concentrato sui camion pesanti e sulle infrastrutture a idrogeno”.

A febbraio Milton aveva insistito per la costruzione del pick-up, argomentando che la casa automobilistica aveva “miliardi di dollari in tecnologia” nel suo programma per semirimorchi, come riportato dal FT.

Perché è importante: porre meno attenzione al Badger è l’ultimo tentativo di allontanare la società dalle politiche di Milton, ha osservato il FT.

Milton aveva presentato il Badger come un potente rivale dell’F-150 di Ford Motor Company (NYSE:F) e del Cybertruck di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA).

Tuttavia, a settembre l’agenzia di short selling Hindenburg Research aveva accusato l’azienda di diversi casi di frode, portando alle dimissioni di Milton da presidente esecutivo della società, sebbene quest’ultimo avesse negato le accuse.

La casa automobilistica e la General Motors Company (NYSE:GM) devono ancora firmare un accordo che darebbe a quest’ultima una partecipazione dell’11% in Nikola; le due società hanno tempo fino a dicembre per finalizzare l’intesa.

Russell ha affermato al FT che Nikola andrà avanti verso la realizzazione di tutti i propri obiettivi chiave, inclusa la produzione, entro la fine dell’anno, del suo primo camion elettrico in collaborazione con la società italiana di veicoli industriali Iveco S.p.A.

All’inizio di questo mese Nikola ha annullato un evento in Arizona nell’ambito del quale avrebbe dovuto svelare il Badger, motivando la scelta con le restrizioni legate alla pandemia, come riportato da CNET.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni Nikola hanno chiuso in calo di quasi il 3,4%, a 23,30 dollari.

Foto per gentile concessione: Nikola Corp.