Credit Suisse punta su aziende tech cinesi anche nel post-Covid

L’istituto di credito svizzero ritiene che le compagnie tecnologiche cinesi rimarranno titoli di crescita anche dopo la fine della pandemia

Credit Suisse punta su aziende tech cinesi anche nel post-Covid

Credit Suisse Group AG (NYSE:CS) ha espresso una visione ottimistica riguardo al potenziale di crescita dei titoli tecnologici cinesi nel corso del prossimo anno; la previsione tiene conto anche delle severe leggi anti-monopolio imposte di recente dalle autorità di regolamentazione cinesi, come riferisce la CNBC.

La banca svizzera prevede che quest’anno la Cina crescerà del 2,2% e del 7,1% nel 2021.

Cosa è successo: la Repubblica Popolare Cinese è uno dei pochi paesi selezionati che si preparano a registrare un PIL positivo nel 2020, risultato dei suoi sforzi per tenere sotto controllo la pandemia.

CNBC ha citato un commento di Credit Suisse sulle prospettive per il 2021, secondo cui i mercati cinesi offrono “alti tassi di crescita a valutazioni ancora interessanti”.

Malgrado le misure di lockdown che hanno duramente colpito le aziende che lavorano offline e i negozi fisici, le aziende tecnologiche guadagnano maggiori quote di mercato.

La scorsa settimana sono emersi alcuni resoconti secondo i quali il colosso cinese dell’e-commerce Pinduoduo Inc (NASDAQ:PDD) avrebbe annunciato che per quest’anno prevede una crescita annuale delle vendite di generi alimentari circa doppia rispetto all’anno precedente.

Nel terzo trimestre, la divisione cloud di Alibaba Group Holdings Inc (NYSE:BABA) ha superato le aziende leader di mercato AWS di Amazon Inc (NASDAQ:AMZN) e Azure di Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) per tasso di crescita dei ricavi.

Perché è importante: secondo la CNBC, Ray Farris, direttore degli investimenti di Credit Suisse per l’Asia meridionale, durante il programma Street Signs Asia ha osservato che la seconda economia mondiale è “una delle poche economie che ha un settore tecnologico credibile e in rapida crescita”.

Basandosi sui recenti trend azionari in seguito all’uscita dei risultati positivi degli studi sui vaccini, Farris ha aggiunto che “il tech cinese è sostanzialmente una scommessa sulla crescita”.

Tuttavia l’economia cinese deve ancora affrontare elementi di rischio derivanti da molti fattori, tra cui la nuova ondata di infezioni da COVID-19 e la limitata possibilità di una posizione aggressiva da parte del presidente eletto Joe Biden nei confronti della Cina.

Movimento dei prezzi: dall’inizio dell’anno, il titolo Alibaba Group Holdings Inc (NYSE:BABA) è salito del 27%, Tencent Holdings ADR (OTC:TCEHY) ha guadagnato circa il 52%, mentre le azioni di JD.com Inc (NASDAQ:JD) sono aumentate del 138% e quelle di Baidu Inc (NASDAQ:BIDU) sono in calo del 2,8%.

Link correlato: Colossi tech risentiranno di norme anti-monopolio in Cina

Nessun Articolo da visualizzare