Huawei annuncia un case study che dimostra come l’intelligenza artificiale consenta di risparmiare tempo e salvare vite umane

5' di lettura

SHANGHAI, 9 dicembre 2020 /PRNewswire/ — Huawei Technologies, impegnata nello sviluppo di un’eccellente potenza di calcolo e capacità di intelligenza artificiale, ha annunciato il proprio case study sull’uso della serie Atlas di Huawei da parte di YITU Healthcare per fornire soluzioni di diagnosi rapide e precise.

In risposta all’attuale pandemia di COVID-19, YITU Healthcare, azienda leader nel settore dell’imaging, sta fornendo un sistema di valutazione automatico per le TAC del torace relativamente a questa malattia. Diversamente dal tradizionale processo di valutazione manuale che di solito richiede da due a tre ore, il sistema automatico può analizzare e classificare la gravità della polmonite in tre secondi. Può confrontare automaticamente i dati storici e attuali di un paziente ed è altamente coerente con la diagnosi del medico.

Per lo screening del cancro al polmone, YITU Healthcare offre il sistema di Imaging 4D intelligente care.ai® per le TAC del torace. Il prodotto è corredato da linee guida cliniche autorevoli basate su prove concrete, come un vasto volume di dati di formazione basati su RWE. Non solo rileva le lesioni, ma ne suggerisce anche il grado di malignità e ne valuta la progressione.

Un sistema simile, che supporta più standard, viene applicato per la valutazione dell’età delle ossa nei bambini, consentendo una diagnosi in pochi secondi. Oggi il sistema è comunemente utilizzato per la valutazione ossea dei bambini in un periodo di tempo ridotto: meno di cinque minuti per i raggi X, la valutazione e la produzione del referto.

La Serie Atlas di Huawei rappresenta una potente piattaforma di calcolo AI 

Tutte queste soluzioni richiedono una potenza di calcolo straordinaria per fornire un’analisi accurata e tempestiva. Ciò è reso possibile dalla serie Atlas di Huawei, che supporta una vasta gamma di scenari medici che di solito richiedono un’enorme potenza di calcolo per ottenere i migliori risultati.

 

Powered by the Ascend 310 processor, the Atlas 800 inference server (model: 3000) supports up to 8 Atlas 300I inference cards to provide powerful real-time inference. It is widely used for AI inference in data centers.

 

La serie Atlas copre le impostazioni del dispositivo, da edge a cloud computing. Il fulcro della soluzione intelligente per YITU è rappresentato dalla scheda di inferenza Atlas 300I AI e dal server di inferenza Atlas 800 AI. La soluzione fornisce la potenza di calcolo per l’analisi di immagini e video, portando l’analisi di scansione CT a soli due minuti, con una precisione che va oltre il 98%. La scheda Atlas 300I vanta una potenza di calcolo di circa il 33% in più, con il doppio del numero di canali video full-HD rispetto ad alcuni prodotti disponibili sul mercato.

Il server Atlas 800 invece è dotato di due processori Kunpeng 920, 32 slot DD4 DIMM che supportano fino a 2.933 MT/s più otto schede Atlas 300I per un massimo di 640 canali per l’analisi video intelligente. Si tratta di una potente impostazione del server, che funziona al meglio per l’inferenza in tempo reale che richiede alta efficienza e bassi consumi energetici. Abbinato al motore di pre-elaborazione digital vision (DVPP) di Atlas 300I, il server Atlas 800 funziona in modo notevole per la codifica/decodifica in tempo reale e l’inferenza di un massimo di 512 stream video.

L’uso innovativo delle risorse (potenza di calcolo fino a 512 TOPS a INT8) consente non solo una diagnosi molto più veloce, ma anche una maggiore accuratezza grazie alla precisione di riconoscimento potenziata. È altamente flessibile e funziona perfettamente con le schede FlexIO e gli iNIC standard con una capacità di archiviazione enorme, rendendo il sistema affidabile e sicuro.

“La sanità è di nuovo sotto i riflettori, vista l’attuale situazione globale. La scienza medica è senza dubbio migliorata rapidamente, estendendo l’aspettativa di vita in tutto il mondo. L’automazione è tra le più importanti innovazioni tecnologiche del settore, e l’intelligenza artificiale (AI) che emerge come un potente strumento per il successo medico”, ha dichiarato Tony Xu, Presidente di Huawei Ascend Computing.

L’intelligenza artificiale favorisce lo sviluppo dell’imaging medico 

C’è un mito comune nel settore sanitario: molte persone si aspettano che i robot subentrino a medici e infermieri, rendendo le persone obsolete. I pazienti potrebbero affidarsi alle macchine, piuttosto che ai medici, per le decisioni difficili. Tuttavia, l’intelligenza artificiale non sta sostituendo i medici. Li aiuta invece a migliorare l’accuratezza e l’efficienza diagnostica. L’AI offre un importante contributo accedendo a serie di dati con informazioni in grado – potenzialmente – di salvare vite umane, come i metodi di trattamento e i relativi risultati, e altri dati come i tassi di sopravvivenza, ecc.

Pertanto, l’integrazione dell’intelligenza artificiale nei flussi di lavoro clinici aiuta a ottimizzare le procedure mediche per gli operatori sanitari. L’analisi dell’imaging medico è un’area chiave che richiede un aggiornamento con il supporto dell’intelligenza artificiale. L’imaging medico primario offre un enorme potenziale di crescita dato l’incremento della domanda. Con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, i servizi di imaging diventano fondamentali per la risoluzione del divario tra offerta e domanda nei servizi medici attuali.

In alcuni Paesi, fino a due terzi degli ospedali primari servono appena il 20% dei pazienti che necessitano di diagnosi e trattamento, mentre più di un terzo dei pazienti si rivolge a una piccola percentuale di istituti medici di livello inferiore per ricevere servizi medici. Questa disomogeneità delle risorse rappresenta un’altra tendenza: l’intelligenza artificiale potenzia l’assistenza medica di base, riducendo ulteriormente lo squilibrio tra l’offerta e la domanda dei servizi medici esistenti. Con la crescente e allarmante carenza di radiologi nelle istituzioni mediche primarie, questo sviluppo risulta provvidenziale.

Un’ulteriore osservazione che riguarda l’imaging medico è il connubio tra hardware e software. In poche parole, un algoritmo di intelligenza artificiale si combina con l’hardware per aumentare la densità di intelligenza e ridurre i costi di costruzione del sistema. La domanda di calcolo, nel frattempo, continuerà ad aumentare per soddisfare i requisiti di intelligenza artificiale nei vari scenari della nuova era digitale. Perché l’intelligenza artificiale funzioni in modo efficace, è necessario che hardware e software lavorino insieme, di pari passo.

Con il potere dell’intelligenza artificiale, l’applicazione dell’imaging raggiunge così un nuovo livello, per cui i radiologi svolgono un ruolo più significativo nel processo decisionale clinico. I sistemi di diagnosi intelligenti sono ora utilizzati per gli esami toracici, la mammografia, la crescita e lo sviluppo pediatrico consentendo ai radiologi di partecipare maggiormente alla consulenza una volta ottenuti i risultati.

Per ulteriori informazioni fare clic qui
E-mail: enterpriseweb@huawei.com