Apple lavora con TSMC su un veicolo a guida autonoma

La casa di Cupertino sta collaborando con il chipmaker taiwanese TSMC per dar vita ad un’automobile con funzionalità di guida autonoma simile a Tesla

Apple lavora con TSMC su un veicolo a guida autonoma
2' di lettura

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) sta lavorando insieme al suo fornitore Taiwan Semiconductor Manufacturing Company Ltd. (NYSE:TSM) su un chip per un veicolo autonomo, secondo quanto riportato mercoledì da Apple Insider.

Cosa è successo: le due società hanno fatto piani concreti per creare uno stabilimento che produrrà chip per una “Apple Car” negli Stati Uniti; inoltre procede il processo di dialogo con i fornitori della catena di fornitura dell’elettronica automobilistica, come ha riferito Apple Insider, che cita il quotidiano taiwanese Digi Times.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Secondo Apple Insider, il modello di Apple Car dovrebbe essere simile ai veicoli Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), ma non sono disponibili ulteriori dettagli.

La nota di Digi Times sulle informazioni relative ad Apple è contrastante; Apple Insider ha messo in guardia i suoi lettori sull’affidabilità del rapporto.

Perché è importante: due anni fa Ming-Chi Kuo, analista di Apple, aveva dichiarato che i chip di TSMC sarebbero stati impiegati nell’ambito dell’iniziativa automobilistica di Apple tra il 2023 e il 2025, secondo quanto riportato separatamente da Apple Insider; da quanto emerge, TSMC starebbe ancora valutando la costruzione di un impianto di produzione di chip in Arizona.

Martedì il colosso tech di Cupertino ha trasferito il suo team di auto a guida autonoma – che lavora con il nome di Project Titan – sotto il comando di John Giannandrea, direttore dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico di Apple, secondo quanto riferito da Bloomberg.

Nel 2018 Apple ha soffiato Giannandrea ad Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG), in quello che allora è stato considerato un “importante colpaccio”.

La scorsa settimana Gene Munster, co-fondatore di Loup Ventures, ha dichiarato di vedere Apple come il maggiore sfidante di Tesla qualora la casa produttrice dell’iPhone decidesse di entrare nel mercato automobilistico.

Movimento dei prezzi: mercoledì le azioni Apple hanno chiuso in ribasso di quasi il 2,1%, a 121,78 dollari e poi nell’after-hours sono scese di un altro 0,51%; lo stesso giorno, le azioni TSMC hanno lasciato sul terreno quasi l’1,2%, a 104,42 dollari.