Tesla, valutazione da $2.000 miliardi entro 2 anni?

Secondo Daniel Ives, analista di Wedbush, la compagnia potrebbe avvicinarsi a questa valutazione di mercato

Tesla, valutazione da .000 miliardi entro 2 anni?
2' di lettura

Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) è sulla buona strada per diventare un’azienda da 2.000 miliardi di dollari, ha affermato martedì l’analista di Wedbush Daniel Ives.

Cosa è successo: in un’intervista rilasciata a Oliver Renick di TD Ameritrade Network, Ives ha detto che la società guidata da Elon Musk non è una semplice azienda automobilistica, ma una vera e propria società tech dirompente.

“Nel giro di uno o due anni, non guardiamo soltanto a una valutazione da 1.000 miliardi per Tesla, ma crediamo che tra un paio d’anni possa essere un’azienda in grado di iniziare ad avvicinarsi ai 1.500-2000 miliardi [di valutazione di mercato]”.

Ives ha affermato che fra Tesla e Nio Inc (NYSE:NIO) è stata l’azienda californiana a guidare il crescente mercato cinese.

“Questo ci dice ciò che [Elon Musk] è stato in grado di realizzare: essere l’unico produttore statunitense senza un partner in Cina”.

“È un oceano abbastanza grande per più di una barca”, ha detto l’analista riferendosi alle dimensioni del mercato cinese dei veicoli elettrici, che può ospitare aziende come Xpeng Inc (NYSE:XPEV), Nio e altre.

Ives ha definito la Gigafactory 3 “la chiave del successo” e uno dei “perni” della compagnia.

Perché è importante: l’analista di Wedbush ha affermato che la redditività di Tesla è sottostimata, dato che l’azienda quest’anno potrebbe vendere fino a 800.000 unità.

L’esperto ha anche sottolineato il fatto che l’imminente amministrazione Biden negli Stati Uniti contribuisce a “parte dell’ottimismo” riguardo alla valutazione dell’azienda, data la “agenda verde” del nuovo presidente e un “Senato blu”.

Guarda anche: Perché Palihapitiya sconsiglia la vendita di azioni Tesla

Gli sviluppi politici negli Stati Uniti sono “rialzisti per i veicoli elettrici”, così come per Tesla, General Motors Company (NYSE:GM), Fisker Inc (NYSE:FSR) e altre società, secondo Ives.

Nel corso dell’intervista, l’analista ha ribadito il suo target price rialzista da 1.000 dollari per Tesla.

Movimento dei prezzi: martedì le azioni Tesla hanno chiuso in rialzo di quasi il 4,7% a 849,44 dollari e nell’after-market hanno poi guadagnato un altro 0,3%.