Tori e orsi della settimana passata: AMD, Marathon, Tesla e altri

Diamo uno sguardo ai principali segnali rialzisti e ribassisti per la settimana appena terminata rilevati da Benzinga

Tori e orsi della settimana passata: AMD, Marathon, Tesla e altri
4' di lettura
  • La scorsa settimana Benzinga ha esaminato le prospettive di molti fra i titoli preferiti dagli investitori.
  • I segnali rialzisti della settimana hanno riguardato l’azienda leader dei veicoli elettrici e un rivenditore al dettaglio in ripresa.
  • Una società di ride-sharing e un’azienda produttrice di semiconduttori hanno invece rappresentato i principali segnali ribassisti degli ultimi sette giorni.

Con l’inizio della stagione di rendicontazione degli utili del quarto trimestre la scorsa settimana, i principali indici statunitensi hanno perso un po’ di terreno: l’indice Dow Jones ha concluso la settimana in calo di circa l’1%, mentre S&P 500 e Nasdaq sono arretrati un po’ di più.

Naturalmente, durante la settimana gran parte dell’attenzione si è concentrata sulla situazione a Washington D.C.: il presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump è stato il primo in assoluto a essere messo in stato di accusa due volte dopo il caos della settimana precedente a Capitol Hill; i social media hanno staccato la spina al presidente uscente e ad altri che avrebbero fomentato l’insurrezione; Trump, inoltre, ha continuato a esercitare pressione sulla Cina, mentre il neo-presidente Joe Biden ha stabilito un imponente programma di ripresa economica e di recupero dalla pandemia.

Per quanto riguarda le notizie aziendali, la Securities and Exchange Commission ha aperto un’indagine su un colosso petrolifero, un’azienda leader nel settore dei semiconduttori ha annunciato cambiamenti alla direzione, sono venuti a mancare un proprietario di casinò e un mega-finanziatore Repubblicano ed è stato annullato il Detroit Auto Show.

Come al solito, Benzinga continua a esaminare le prospettive di molti dei titoli più apprezzati dagli investitori; ecco alcuni degli interventi più rialzisti e ribassisti della scorsa settimana che meritano un’altra occhiata.

Prospettive al rialzo

Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) non è un’azienda automobilistica, ma piuttosto un’azienda tecnologica dirompente: così dice “Tesla, valutazione da $2.000 miliardi entro 2 anni?“, di Shivdeep Dhaliwal; gli sviluppi politici statunitensi sono rialzisti per la società guidata da Elon Musk?

L’articolo “Marathon Oil, gli analisti alzano il rating del titolo per via dell’aumento dei prezzi del petrolio“, di Priya Nigam, è incentrato sul fatto che Marathon Oil Corporation (NYSE:MRO) potrebbe genere circa 2 miliardi di dollari nei prossimi due anni.

In “Baird alza il rating del titolo Walgreens Boots“, di Jayson Derrick, vediamo i diversi catalizzatori che potrebbero aiutare il rivenditore specializzato Walgreens Boots Alliance Inc (NASDAQ:WBA) a compiere un’inversione di marcia.

Nell’articolo “Rosenblatt: prosegue la domanda per Nvidia nel settore gaming“, di Shanthi Rexaline, viene esaminato il modo in cui la posizione competitiva di NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA) nel mercato delle schede grafiche per videogiochi potrà solo migliorare.

In “Cantor alza prezzo target di Aphria e Tilray“, Jelena Martinovic spiega perché l’imminente fusione con Tilray Inc. (NASDAQ:TLRY) ha messo in secondo piano i recenti risultati trimestrali deludenti di Aphria Inc. (NASDAQ:APHA).

Per ulteriori segnali rialzisti registrati la scorsa settimana, dai un’occhiata anche a questi articoli:

Prospettive al ribasso

Un colosso giapponese degli investimenti tech ha ridotto la sua partecipazione in Uber Technologies Inc (NYSE:UBER), secondo quanto si apprende in “SoftBank vende $2mld di azioni Uber dopo il rally del titolo” di Aditya Raghunath; vediamo a quanto ammonta adesso la partecipazione nella società di ride-sharing e se si tratta ancora del maggior investimento nel portafoglio della banca giapponese.

Nell’articolo “Il cambio di CEO ad Intel può essere negativo per AMD“, di Shanthi Rexaline, si sostiene che lo scenario da “cielo limpido” per Advanced Micro Devices, Inc. (NASDAQ:AMD) potrebbe iniziare a sgretolarsi via via che il suo rivale si rimette in sesto; di quanto potrebbero rallentare i guadagni azionari di AMD nei server?

In “Palantir, titolo vulnerabile per gli analisti di Citi“, di Chris Katje, vediamo se le azioni della società di software Palantir Technologies Inc (NYSE:PLTR) si sono spinte troppo in alto; inoltre, all’incirca nello stesso periodo del prossimo resoconto degli utili scadrà anche il periodo di lock-up su un grosso numero di azioni.

L’articolo “JPMorgan: Plug Power scambia a prezzo elevato, declassata FuelCell Energy“, di Jayson Derrick, ci spiega perché il “convincente” piano da 1,2 miliardi di dollari di vendite entro il 2024 da parte di Plug Power Inc (NASDAQ:PLUG) non ha impressionato un analista di primo piano.

Per altri segnali ribassisti, assicurati di controllare questi interventi:

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Foto per gentile concessione di Pixabay

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.