WallStreetBets prova lo short squeeze sull’argento

Nel frattempo i futures sul metallo bianco hanno avuto un’impennata del 5%

WallStreetBets prova lo short squeeze sull’argento
2' di lettura

Domenica notte i futures sull’argento hanno fatto un balzo in seguito ad alcune speculazioni secondo qui il rally da short-squeeze trainato dagli investitori di Reddit, che ha spinto verso l’alto le azioni di GameStop Corporation (NYSE:GME) e di altri titoli, si starebbe estendendo al mercato dei metalli preziosi.

Cosa è successo: al momento della pubblicazione, i futures di marzo sull’argento erano in rialzo del 5,34% a 28,37 dollari; a un certo punto, poco dopo l’apertura dei mercati, i futures sono anche balzati dell’8%.

A momento della pubblicazione, l’argento spot era in crescita del 4,61% a 28,23 dollari.

Un post su r/WallStreetBets ha preso di mira le grandi banche come JPMorgan Chase & Co (NYSE:JPM) e Goldman Sachs Group Inc (NYSE:GS) in relazione al “Silver Squeeze”.

“Lo squeeze sull’argento farà crollare le più grandi banche del mondo; ecco perché Robinhood ha vietato le contrattazioni su $SLV il giorno dopo aver ricevuto prestiti per un miliardo di dollari da JPM e Goldman Sachs”, afferma il post.

Venerdì i titoli legati all’argento hanno chiuso la sessione in rialzo: l’iShares Silver Trust (NYSE:SLV) ha terminato le contrattazioni di venerdì in aumento dell’1,09% a 24,99 dollari.

First Majestic Silver Corp (NYSE:AG) ha chiuso in rialzo del 7,47% a 18,12 dollari e nell’after-market ha guadagnato un altro 1,6%.

Venerdì Fortuna Silver Mines Inc (NYSE:FSM) ha chiuso la sessione regolare in rialzo del 2,1% a 7,78 dollari e nell’after-market ha guadagnato un ulteriore 3,21%.

Perché è importante: lo short squeeze sull’argento ha guadagnato slancio durante il fine settimana e l’effetto è stato evidente sui social media.

Guarda anche: WallStreetBets alimenta il rally dei titoli legati all’argento

Domenica entrambi i gemelli Winklevoss hanno twittato sull’argomento.

La robusta domanda di argento ha costretto i commercianti di lingotti allo stop sugli ordini, come riferito dalla divisione media di Kitco.

Peter Hug, global trading director di Kitco Metals, ha affermato che esiste un’ampia offerta di prodotti più grandi per l’investimento in argento, ma che la pandemia ha creato una carenza di monete e di lingotti più piccoli.

La rinnovata domanda sta mettendo sotto pressione il mercato fisico, secondo Hug.