Dopo GameStop, è Palantir a interessare WallStreetBets

Il titolo dell’azienda co-fondata da Peter Thiel ha preso il posto di GameStop nei pensieri degli investitori retail del canale Reddit

Dopo GameStop, Palantir interessa WallStreetBets
2' di lettura

Palantir Technologies Inc (NYSE:PLTR) si starebbe rivelando il nuovo prediletto del forum degli investitori di Reddit r/WallStreetBets.

Cosa è successo: il volume dei commenti sulla società co-fondata da Peter Thiel è risultato pari a 2.535 contro i 1.465 su GameStop Corp (NYSE:GME), secondo SwaggyStocks, un sito web che monitora le tendenze di WallStreetBets.


Le azioni della società di data analytics sono scese al livello più basso dalla fine di gennaio dopo aver riportato deludenti risultati del quarto trimestre, con un utile per azione di 0,06 dollari; in media, gli analisti avevano stimato un utile di 0,02 dollari per azione.

Giovedì le azioni della società hanno registrato perdite per il sesto giorno di contrattazioni consecutivo, dato che è scaduto il periodo di lock-up sul titolo, rendendo disponibile la vendita dell’80% delle azioni Palantir, ovvero 1,8 miliardi di azioni.

Da quando sono stati pubblicati i risultati aziendali, le azioni Palantir hanno perso oltre il 16%.

Perché è importante: il sell-off ha attirato l’attenzione del pubblico online, ulteriormente incoraggiato dalla vaga associazione con l’amministratore delegato di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk, che in passato è stato partner commerciale di Thiel, come riporta il Wall Street Journal.

In precedenza WallStreetBets ha puntato su titoli fortemente shortati come GameStop e AMC Entertainment Holdings Inc (NYSE:AMC), ma a differenza di questi ultimi Palantir non è nel mirino dei venditori allo scoperto.

La vicenda dello short squeeze di GameStop si è spostata ora al Congresso degli Stati Uniti, dove giovedì il Comitato per i servizi finanziari della Camera ha tenuto un’audizione speciale sull’argomento.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni Palantir hanno chiuso in perdita di quasi il 7% a 25,17 dollari e nella sessione after-hours hanno poi recuperato il 4,85% a quota 26,39 dollari.

Foto di Tech.Co su Flickr