I nuovi chip audio di Qualcomm sfidano Apple

Il produttore di San Diego ha annunciato la nuova gamma di chip per connettere le cuffie wireless ai dispositivi con sistema Android

I nuovi chip audio di Qualcomm sfidano Apple
2' di lettura

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) potrebbe presto subire una maggiore concorrenza nel segmento delle cuffie, dato che Qualcomm, Inc (NASDAQ:QCOM) ha annunciato una nuova gamma di chip progettati per connettere le cuffie wireless con i dispositivi che funzionano sul sistema operativo Android – di proprietà di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG).

Cosa è successo: Qualcomm ha lanciato dei chip che consentiranno ai dispositivi Android di adattarsi facilmente con le cuffie nello stesso modo in cui i dispositivi iOS si adattano con quelle della Apple, grazie all’integrazione di chip speciali nell’hardware da parte di Cupertino, come riferisce Reuters.

Audio-Technica e Xiaomi Corporation (OTC:XIACY) (OTC:XIACF) saranno i primi clienti dei chip; i dispositivi dovrebbero arrivare in estate.

Perché è importante: secondo Rahul Patel, vicepresidente senior di Qualcomm, l’ecosistema di Android non è altrettanto chiuso o integrato verticalmente come iOS, secondo quanto riportato da Reuters.

“Vogliamo consentire (alle aziende audio) di lavorare senza problemi con i prodotti Android”, ha affermato Patel.

A dicembre la società guidata da Tim Cook ha lanciato un paio di cuffie da 549 dollari ribattezzate ‘AirPods Max’, il cui prezzo ha causato indignazione sui social media.

Quello delle cuffie wireless risulta uno dei segmenti in più rapida crescita per Apple.

Inoltre, sembra che il colosso di Cupertino stia pensando a un visore per realtà virtuale che potrebbe arrivare sul mercato nel 2022, il che metterà Apple in concorrenza con Facebook Inc (NASDAQ:FB) e Sony Corporation (NYSE:SNE).

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni Apple hanno chiuso la sessione regolare in rosso dell’1,58% a 120,13 dollari e nella sessione after-hours hanno ceduto un altro 1,2% a 118,69 dollari; lo stesso giorno, le azioni Qualcomm hanno chiuso la sessione regolare con una perdita del 2,93% a 127,80 dollari e nell’after-market sono arretrate di un ulteriore 0,63%.

Leggi anche: I podcast di Spotify saranno più ascoltati di quelli di Apple