Perché XRP è in rialzo nonostante il calo di Bitcoin

L'aumento arriva malgrado un ribasso generale nel mercato delle criptovalute

Perché XRP è in rialzo nonostante il calo di Bitcoin
1' di lettura

Nella giornata di venerdì la criptovaluta XRP è salita di circa il 4,7% a 0,46 dollari al momento della pubblicazione dell’articolo.

L’aumento arriva nonostante un crollo generale nel mercato delle criptovalute, con Bitcoin (BTC) che perde il 4,5% a 47.133,27 dollari, secondo i dati di CoinMarketCap.

Anche Ethereum è in calo del 4,15% a 1.484,48 dollari.

Ripple Labs Inc – la società dietro XRP – attraverso un atto depositato giovedì in tribunale ha accusato la Securities and Exchange Commission (SEC) di fare selezione delle criptovalute, sostenendo che è ingiusto classificare il suo token come strumento finanziario mentre Bitcoin ed Ethereum ne sono esentati.

“Il documento della SEC, basato su una teoria legale eccessiva, equivale a scegliere fra vincitori e vinti delle valute virtuali, dato che la SEC ha esentato Bitcoin ed Ether da una regolamentazione simile”, ha dichiarato Ripple nel fascicolo.

La SEC aveva svelato la causa nel dicembre dello scorso anno, e da allora XRP è stata colpita da una serie di delisting dalle piattaforme di scambio criptovaluta statunitensi.

In una lettera separata al giudice Analisa Torres, gli avvocati che rappresentano il presidente esecutivo di Ripple, Christian Larsen, hanno informato il tribunale di una mozione per archiviare la causa della SEC.

Inoltre, mercoledì Ripple ha annunciato che procederà alla sperimentazione di un ledger privato per le valute digitali delle banche centrali, affermando che tali asset sostenuti dai governi “sono destinati a emergere”.

Leggi anche: Bitcoin, analista vede marcia verso i $100.000

Foto per gentile concessione di QuoteInspector