Bitcoin, il prezzo scende al di sotto dei 51.000 dollari

Secondo gli analisti vi è un ulteriore ribasso all’orizzonte per la principale criptovaluta al mondo

Bitcoin, il prezzo scende al di sotto dei 51.000 dollari
2' di lettura

Giovedì notte (al momento della pubblicazione – orario USA), Bitcoin (BTC) è arretrato al di sotto della soglia psicologicamente importante dei 51.000 dollari nelle ultime 24 ore, e un analista ritiene che sia in arrivo un ulteriore ribasso.

Cosa è successo: la principale criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha toccato un minimo giornaliero di 50.856,57 dollari; al momento della pubblicazione, BTC era in calo dello 0,51% a 52.019,04 dollari.

Negli ultimi sette giorni BTC ha ceduto il 9,57%; dal suo massimo storico di 61.683,86 dollari – raggiunto dodici giorni fa – la criptovaluta ha perso il 15,77%.

Gli analisti prevedono che il momentum al ribasso proseguirà e avvertono che BTC potrebbe scendere al di sotto dei 50.000 dollari.

“A giudicare dagli eventi recenti i trader sembrano felici di vendere nei rally piuttosto che acquistare il ribasso, dunque non sorprendetevi se nel corso delle prossime sessioni osserveremo una rinnovata debolezza nei mercati”, ha scritto Fawad Razaqzada, analista di mercato di ThinkMarkets, come riportato da MarketWatch.

Razaqzada ha affermato che potrebbero essere in serbo altre cattive notizie per BTC: “Nell’ultimo anno la criptovaluta ha avuto una correlazione positiva con gli asset di rischio, e se tale relazione resta solida la valuta digitale potrebbe seguire gli asset di rischio al ribasso”.

Perché è importante: Razaqzada ha esortato i trader di Bitcoin a procedere con cautela poiché, secondo lui, “la propensione al rischio” sta lentamente svanendo, come riferito da MarketWatch.

Anche l’annuncio di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) in base al quale l’azienda accetterà BTC per i pagamenti ha portato a prese di profitto, secondo Shane Ai, responsabile della ricerca e sviluppo presso l’exchange di criptovalute Bybit, come ha riferito Business Insider.

Un altro fattore che ha contribuito al calo di BTC è la scadenza, prevista venerdì, di opzioni per un valore di 5 miliardi di dollari, secondo Ai.

La scadenza dei contratti, nonché il fatto che alcuni investitori spingano il prezzo di BTC verso il basso per fare soldi dalle scommesse contro la criptovaluta nel mercato delle opzioni, sono due aspetti che “hanno portato a una pressione di vendita a pronti a fine trimestre”, secondo l’analista.