Snap lancerà occhiali per realtà aumentata e un drone

La società madre di Snapchat intende impegnarsi nei dispositivi hardware

Snap lancia occhiali per realtà aumentata e un drone
2' di lettura

Snap Inc. (NYSE:SNAP), la società madre di Snapchat, si sta spingendo ulteriormente verso il comparto dei dispositivi hardware, vista l’intenzione del gruppo di lanciare una versione per realtà aumentata (AR) degli Spectacles (i suoi occhiali smart) e un drone, come indica un report di The Information (tramite The Verge).

Cosa è successo: secondo il report, gli Spectacles di nuova generazione includeranno dei display che consentiranno a chi indossa gli occhiali smart di visualizzare gli effetti di realtà aumentata senza la necessità di utilizzare la fotocamera di uno smartphone; allo stato attuale gli Spectacles, invece, hanno bisogno di un telefono per mostrare quanto è stato acquisito dagli occhiali.

A differenza dei modelli precedenti, la nuova versione degli Spectacles sarà destinata a sviluppatori e creatori piuttosto che al mercato dei consumatori; l’idea è infatti che gli sviluppatori creino esperienze software per il dispositivo che possano essere successivamente offerte ai consumatori.

Secondo le informazioni emerse, Snap starebbe anche lavorando a un drone e avrebbe investito 20 milioni di dollari in un’azienda cinese di droni; recentemente il lavoro per lo sviluppo di questa tecnologia è diventato una priorità presso lo Snap Lab, divisione hardware di Snap.

Nel 2017 alcuni report indicavano che la società ha acquisito la società di droni Ctrl Me Robotics grazie a un accordo di valore inferiore al milione di dollari.

Guarda anche: Pensi di comprare azioni Amazon, Nio, Snap o Apple?

Perché è importante: il lancio dei nuovi prodotti indica una maggiore spinta da parte di Snap verso il comparto hardware. Una versione degli occhiali smart Spectacles completamente abilitata per AR rappresenterebbe un importante progresso per il prodotto; l’attuale serie di Spectacles consente all’utente di registrare video e foto ma richiede un telefono con l’app Snapchat per poter usufruire dell’esperienza con la realtà aumentata.

Snap, inoltre, dovrà fare i conti con la forte concorrenza di aziende come Facebook Inc. (NASDAQ:FB) ed Apple Inc. (NASDAQ:AAPL), che negli ultimi anni hanno intensificato la loro attenzione sul segmento AR/VR (realtà virtuale).

All’inizio di questo mese è emerso che quasi un quinto della forza lavoro globale di Facebook lavora presso la divisione Reality Labs, il gruppo dell’azienda che sviluppa i dispositivi AR e VR; a settembre dell’anno scorso Facebook ha lanciato l’Oculus Quest 2, il visore wireless per realtà virtuale.

Secondo l’analista Ming-Chi Kuo, Apple prevede di distribuire il tanto chiacchierato visore per realtà mista a metà del prossimo anno, seguito dagli occhiali per realtà aumentata entro il 2025.

Movimento dei prezzi: martedì le azioni Snap hanno chiuso in aumento di circa lo 0,1% a 49,61 dollari.