“Milano non ha più solo un centro ma tanti centri di interesse”

L’avvocato Giancarlo Iorio de Marco, esperto del settore immobiliare, vede “segni di ripresa”. Chi cerca casa la vuole più grande e con uno spazio esterno. E in ottica investimento: “Milano è un assegno circolare”

Prima in Italia, sesta in Europa e tredicesima a livello mondiale. Milano è tra le città più care dove comprare o affittare casa. Nel Global Wealth and Lifestyle Report 2021 della banca svizzera Julius Bear di sottolinea come nel capoluogo lombardo aumenti la richiesta per immobili di lusso, nonostante il Covid. Tendenza confermata anche dall’Osservatorio sulle Residenze Esclusive pubblicato da Tirelli & Partners, che rivela come la domanda per questo tipo di immobili continua ad essere sostenuta. “Eppure Milano rispetto ad altre grandi capitali europee come Parigi o Londra offre ancora dei prezzi competitivi, seppur più alti rispetto alla media nazionale”, spiega a Financialounge.com l’avvocato Giancarlo Iorio de Marco, esperto del settore immobiliare. “Questo perché la domanda è sempre più alta dell’offerta per queste tipologie di immobili”.

QUAL È LA SITUAZIONE DEL MERCATO IMMOBILIARE A MILANO DOPO UN ANNO DI COVID?

“Con la pandemia c’è stato un rallentamento della vendita e degli affitti. Il mercato è rimasto congelato e paralizzato a causa delle restrizioni. È aumentata inevitabilmente l’offerta degli immobili in affitto, le case in vendita hanno risentito meno del periodo negativo”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.