Cardano e Dogecoin su, BTC ed ETH perdono terreno

I due maggiori asset digitali al mondo perdono momentum a causa delle dichiarazioni ‘green’ di Musk sulle crypto e dell’indagine aperta su Binance dalla SEC

Cardano e Dogecoin su, BTC ed ETH perdono terreno
2' di lettura

Mentre Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH) osservavano una perdita di entusiasmo, Cardano (ADA) e Dogecoin (DOGE) registravano alcuni smart gain.

Cosa è successo: al momento della pubblicazione, BTC faceva segnare +0,62% a 50.150,95 dollari; nell’ultima settimana la principale criptovaluta per capitalizzazione di mercato è scesa del 10,9%.

ETH, la seconda maggior criptovaluta al mondo per market cap, al momento della pubblicazione era in calo giornaliero del 2,22% a 3.847,68 dollari.

ADA e DOGE risultano entrambe fra le monete ad aver performato meglio nelle ultime 24 ore: ADA ha guadagnato il 16,13% a 1,89 dollari e DOGE ha osservato un aumento del 9,34% a 0,47 dollari.

Giovedì sera ADA ha toccato un massimo storico di 1,97 dollari.

BTC e altre criptovalute sono sotto pressione dopo che è stata diffusa la notizia che Binance Holdings Ltd (che al momento della pubblicazione risultava il maggior exchange di criptovalute al mondo per volume, secondo i dati di CoinMarketCap) è sotto inchiesta da parte del Dipartimento di Giustizia USA e dell’Internal Revenue Service (l’agenzia esattoriale degli Stati Uniti), come riportato da Bloomberg.

Perché è importante: Binance, la cui sede è nelle Isole Cayman, è oggetto di un’indagine per riciclaggio di denaro e per vari reati tributari, con i funzionari statunitensi che hanno cercato informazioni da persone che sono a conoscenza del modo in cui l’exchange conduce i propri affari, come hanno riferito a Bloomberg alcune fonti vicine alla questione.

Nel frattempo, il CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk giovedì ha scritto in un tweet che le criptovalute sono “una buona idea sotto molti punti di vista e crediamo che abbiano un futuro importante, ma questo non può avere un costo eccessivo per l’ambiente”.

I commenti si riferivano alla decisione di Tesla di smettere di accettare BTC per i pagamenti.

“Sia chiaro, credo fortemente nelle criptovalute, ma questo non può portare a un massiccio aumento nell’impiego di combustibili fossili, in particolare del carbone”, ha affermato Musk in un altro tweet.

L’imprenditore ha rivelato di star lavorando con gli sviluppatori di DOGE “per migliorare l’efficienza delle transazioni di sistema”; in un tweet di giovedì sera, ha definito lo sviluppo “potenzialmente promettente”.

Giovedì Coinbase Global Inc (NASDAQ:COIN), annunciando gli utili del primo trimestre, ha dichiarato che offrirà DOGE ai suoi clienti nel giro di “6-8 settimane”.

Anche Cardano sta corteggiando Tesla, definendosi una “corrispondenza ovvia”, dato che le due società hanno punti in comune quali la sostenibilità e la fondazione da parte di ingegneri.

Cardano, comunque, non è stato l’unico, visto che anche i creatori di Tron (TRX) e DOGE hanno corteggiato Musk su Twitter.

Leggi anche: AppSwarm, iniziativa di sviluppo globale per Dogecoin

Nessun Articolo da visualizzare