Robeco positiva sulle commodity: hanno più potenziale delle azioni

1' di lettura

Mantiene il sovrappeso deciso un anno fa alla luce di una serie di fattori positivi che continueranno a beneficiare del ritorno alla normalità mentre i prezzi delle azioni incorporano già la crescita futura degli utili

L’asset class commodity ha guadagnato il 35% in euro negli ultimi 12 mesi, giustificando il sovrappeso introdotto da Robeco nel suo portafoglio multi-asset un anno fa, che viene mantenuto alla luce di una serie di fattori positivi per le materie prime, che beneficeranno del ritorno alla normalità dopo la pandemia. Utilizzando i fattori del quadro di asset allocation, che include gli sviluppi macro, il momentum, le valutazioni e il sentiment, Robeco è giunta alla conclusione che le commodity continueranno a brillare, giustificando un sovrappeso nel portafoglio a breve e medio termine.

METALLI TUTT’ALTRO CHE ARRUGINITI

L’effetto momentum, spiega Peter van der Welle, Strategist del team Multi Asset di Robeco, in un commento dal titolo “I metalli sono tutt’altro che arrugginiti”, è visibile ovunque nello spazio multi-asset e le commodity non fanno eccezione, evidenziando un forte dinamismo positivo e i maggiori rialzi di prezzo di tutto l’universo multi-asset. Un robusto momentum a breve termine caratterizza i metalli come il rame e l’alluminio e segnala probabilmente ulteriori aumenti di prezzo in futuro. L’esperto di Robeco cita in particolare la metrica del roll yield, una delle tre componenti dei rendimenti delle materie prime, accanto alle variazioni dei prezzi spot e al costo di mantenimento, il “cost of carry”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.