Per il CEO Nio “ancora piuttosto stressata nel complesso”

Il CEO di Nio, William Li, spiega che tale situazione, comunque, non è dovuta alla concorrenza sul mercato

Per il CEO Nio “ancora piuttosto stressata nel complesso”
2' di lettura

Nio Inc (NYSE:NIO) non sarebbe tanto preoccupata dalla concorrenza, quanto dall’eventualità che le sue decisioni possano non mostrare risultati in futuro, come riportato domenica da cnEVpost – che cita William Li, fondatore e amministratore delegato del produttore cinese di veicoli elettrici.

Cosa è successo

Li, intervenuto al China Auto Chongqing Summit 2021, ha affermato che nonostante i buoni risultati, l’azienda produttrice di auto elettriche sta faticando a colmare il divario con le case automobilistiche tradizionali più grandi.

“Siamo ancora piuttosto stressati nel complesso, non a causa della concorrenza sul mercato, ma dalle nostre riflessioni circa la possibilità che le prospettive, il ritmo e la direzione siano giuste per il futuro”, ha dichiarato Li, secondo cnEVpost.

L’azienda di Shanghai, considerata una rivale di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), si è posizionata come produttore di veicoli elettrici premium sin dalla sua fondazione nel 2014.

Li ha affermato di considerare Nio ancora come uno studente al primo anno, nonostante un certo riconoscimento da parte del mercato dei capitali e le aspettative dei media e del settore.

“In realtà siamo ancora un’azienda molto piccola in termini di consegne”, ha affermato Li.

Il CEO di Nio, inoltre, ha chiesto all’industria automobilistica globale di istituire un gruppo di coordinamento dei chip che gestisca meglio la domanda e l’offerta per poter rispondere adeguatamente alla crisi dei semiconduttori che persiste da quasi un anno, secondo un altro report di cnEVpost.

Perché è importante

A maggio Nio ha consegnato 6.711 veicoli in Cina, con un aumento di circa il 95,3% su base annua; in confronto, nello stesso periodo Tesla ha venduto 33.463 auto elettriche prodotte in Cina (comprese le esportazioni), secondo i dati della China Passenger Car Association.

Proseguendo il confronto, nel primo trimestre di quest’anno General Motors Co (NYSE:GM) e le sue joint venture hanno consegnato più di 780.000 veicoli in Cina, registrando un aumento del 69%; GM riporta solo i numeri di consegna trimestrali. Nel primo trimestre del 2021 Nio ha consegnato 20.060 automobili.

Movimento dei prezzi

Venerdì le azioni Nio hanno chiuso in aumento del 6,83% a 45,7 dollari.

Leggi il prossimo: BYD, vendite balzate del 126% su base annua a maggio

Foto per gentile concessione di Nio Inc