Azionisti in Assemblea, in pressing sui temi sociali e ambientali

1' di lettura

Neuberger Berman sottolinea l’aumento del coinvolgimento degli azionisti e, con l’iniziativa NB Votes, si impegna a divulgare in anticipo le sue intenzioni di voto basate su principi di Governance ed Engagement

Quest’anno la stagione globale delle assemblee societarie sembra aver segnato un vero e proprio punto di svolta nel coinvolgimento degli azionisti chiamati a votare su questioni di governance e direzione strategica delle aziende. Secondo dati di Bloomberg Intelligence relativi a società USA, al 9 giugno erano già 29 le proposte degli azionisti su questioni legate a temi sociali e ambientali approvate a maggioranza, mentre nell’intero 2020 vennero approvate solo 21 proposte degli azionisti su questi temi. Inoltre, al 5 giugno già 5 su 7 proposte sul tema erano state approvate, a volte ad amplissima maggioranza, e sempre a inizio giugno un piccolo azionista di ExxonMobil è salito agli onori della cronaca riuscendo a fare eleggere nel CdA tre suoi candidati.

DISCLOSURE SULLE INTENZIONI DI VOTO

Nelle ‘Prospettive settimanali del CIO’, Joseph V. Amato, President and Chief Investment Officer – Equities di Neuberger Berman, osserva che un simile aumento del livello di coinvolgimento degli azionisti è tutt’altro che sorprendente e sottolinea l’iniziativa NB Votes, con cui la casa d’investimento si impegna a divulgare in anticipo le sue intenzioni di voto, che ruotano intorno a nove macro categorie nelle quali declina i suoi principi di Governance ed Engagement: strategia aziendale, incentivi e retribuzione dei manager, indipendenza del CdA, rappresentanza degli azionisti, impiego del capitale, trasparenza, comunicazione, gestione dei rischi, questioni ambientali e sociali…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.