Perché la Fed manterrà l’attuale impostazione di politica monetaria

1' di lettura

Allianz Global Investors non si aspetta un annuncio specifico alla riunione di giugno, ma più avanti nel corso dell’anno, con un’effettiva attuazione del tapering (rallentamento degli acquisti di asset) all’inizio del 2022

Cresce l’attesa per la riunione di oggi e domani del comitato di politica monetaria (FOMC) della Federal Reserve, l’occasione per la banca centrale statunitense di commentare gli sviluppi sul fronte dei due obiettivi principali – inflazione e piena occupazione – e di confermare che non è ancora necessario normalizzare la sua politica monetaria.

CONTINUA A SORPRENDERE LA VELOCITÀ DI RIALZO DELL’INFLAZIONE

“Sull’inflazione – sottolinea Franck Dixmier, Global CIO Fixed Income di Allianz Global Investors – continua a sorprendere la velocità di rialzo dei prezzi, con l’inflazione totale a +5% a maggio contro il +4,7% atteso e il +4,2% ad aprile. Il tasso dei prezzi al consumo core si è attestato al +3,8%, contro il +3,4% atteso. Tuttavia, questo picco è in gran parte spiegato da effetti di base significativi, in particolare l’aumento dei prezzi dell’energia e delle vendite di auto usate, che dovrebbe consentire a Jerome Powell di ribadire la natura temporanea e contenuta di questo fenomeno”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.