Melvin Capital, 1ᵃ metà 2021 chiusa con perdita del 46%

L’agenzia di short selling è nota per aver venduto allo scoperto le azioni di GameStop

Melvin Capital, 1ᵃ metà 2021 chiusa con perdita del 46%
2' di lettura

Melvin Capital Management LP, short seller di GameStop Corp. (NYSE:GME), ha chiuso la prima metà del 2021 con una perdita del 46%, secondo quanto riportato giovedì da Bloomberg, che cita alcune fonti vicine alla questione.

Cosa è successo

Fondata nel 2014 da Gabe Plotkin, ex gestore di portafoglio per Steve Cohen, Melvin Capital è stata al centro della vicenda di GameStop all’inizio di quest’anno.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

L’hedge fund, che alla data del 1° giugno gestiva asset per 11 miliardi di dollari, sta assumendo posizioni di dimensioni più contenute per limitare l’esposizione a singole società, secondo il report.

Secondo quanto riferito, Plotkin ha incaricato il suo team di data scientist di guardare i social media e le bacheche per cercare azioni che stanno registrando un elevato sostegno da parte degli investitori al dettaglio.

Perché è importante

I risultati del primo semestre di Melvin Capital indicano che l’hedge fund sta faticando a riprendersi dalle perdite subite dalle scommesse contro GameStop e altri stonks (ovvero i titoli popolari fra gli investitori retail).

A maggio Melvin Capital ha dichiarato che nel primo trimestre ha chiuso tutte le sue posizioni ribassiste in titoli quotati in Borsa che includevano anche le opzioni put su GameStop.

A giugno è stato riportata la chiusura di White Square Capital, società con sede a Londra, dopo le ingenti perdite subite durante la smania da trading al dettaglio all’inizio dell’anno; si tratta di una delle prime chiusure di hedge fund a seguito dell’aumento delle azioni di stonks.

All’inizio di giugno, le perdite da short selling sui titoli AMC Entertainment Holdings Inc. (NYSE:AMC) e GameStop sono aumentate fino a 12 miliardi di dollari da inizio anno; entrambi i titoli continuano a osservare un grande interesse da parte degli investitori al dettaglio.

Movimento dei prezzi

Le azioni di AMC Entertainment hanno chiuso la sessione regolare di giovedì in rialzo di quasi il 6,4% a 47,94 dollari, mentre le azioni GameStop hanno chiuso in aumento di quasi lo 0,4% a 191,38 dollari.