Uniswap effettua il delisting di diversi token

Il maggior exchange decentralizzato al mondo basato su Ethereum ha rimosso Tether Gold e le azioni tokenizzate di piattaforme per derivati di criptovaluta

Uniswap effettua il delisting di diversi token
2' di lettura

Cosa è successo

Il più grande exchange decentralizzato al mondo basato su Ethereum Ethereum (CRYPTO:ETH) ha effettuato il delisting di diversi token in vista dei previsti controlli normativi: Uniswap ha rimosso Tether Gold e le azioni tokenizzate di piattaforme per derivati di criptovaluta come Synthetix.

La decisione di Uniswap Labs, società con sede a Brooklyn, giunge in risposta alle leggi statunitensi che impediscono all’exchange di vendere determinati investimenti.

Perché è importante

I delisting sono giunti dopo un giro di vite a livello internazionale su Binance, il maggior exchange di criptovalute al mondo, il quale ha dovuto sospendere le negoziazioni delle sue azioni tokenizzate dopo che i funzionari normativi di Regno Unito, Hong Kong, Germania e Italia hanno affermato che questi potrebbero costituire titoli finanziari. Decrypt riferisce che, essendo Uniswap un sito web con sede negli Stati Uniti, i dirigenti dell’exchange prevedono un maggiore controllo sulle proprie attività aziendali da parte dell’agenzia statunitense Securities and Exchange Commission (SEC).

La scorsa settimana il Texas State Securities Board ha presentato un ordine di diffida contro la piattaforma di prestiti in criptovalute BlockFi per la presunta vendita di titoli non registrati.

Cosa potrebbe succedere

Gary Gensler, presidente della SEC, afferma che sta tenendo d’occhio i “token azionari” e che sono già state intraprese azioni legali contro gli emittenti di token, e se ne stanno prendendo in considerazione altre; Gensler ha dichiarato che “queste piattaforme, sia nel settore della finanza decentralizzata che in quella centralizzata, sono soggette alle leggi sugli strumenti finanziari e devono funzionare all’interno del nostro regime di titoli”.

Gensler ha una vasta conoscenza di questo settore, dato che una volta ha tenuto un corso su Bitcoin (CRYPTO:BTC) e blockchain presso il Massachusetts Institute of Technology.