Cramer compiange short seller su AMD, Google e Boeing

Il noto conduttore tv ha spiegato che mercoledì è stata un’ottima giornata per chi è long su questi titoli, ma i venditori allo scoperto hanno sofferto

Cramer compiange short seller su AMD, Google e Boeing
2' di lettura

Il presentatore tv della CNBC Jim Cramer ha affermato che mercoledì è stato un giorno di sofferenza per i venditori allo scoperto che hanno scommesso contro Advanced Micro Devices Inc. (NASDAQ:AMD), Alphabet Inc. (NASDAQ:GOOG) (NASDAQ:GOOGL) e Boeing Co. (NYSE:BA).

Cosa è successo

I commenti di Cramer sono arrivati durante il programma ‘Mad Money’ della CNBC dopo che mercoledì le azioni del produttore di chip AMD e del produttore di aerei Boeing hanno osservato un rialzo; le azioni Alphabet hanno guadagnato oltre il 2% ma hanno chiuso in leggero calo alla fine della sessione di mercoledì.

“Oggi è stato un giorno per celebrare il possesso dei titoli delle migliori società in circolazione – non per venderli allo scoperto – e, naturalmente, per compiangere i venditori allo scoperto che hanno scommesso contro di essi semplicemente per essere contrarian rispetto a Jimmy Chill”, ha detto Cramer; Jimmy Chill è un soprannome dato a Cramer.

Tutte e tre le società sono alcuni dei titoli preferiti dal conduttore.

Cramer ha osservato che ci sono “alcuni tipi divertenti” su Twitter che consigliano sempre agli investitori di vendere allo scoperto i titoli che lui consiglia.

Perché è importante

Gli utili del secondo trimestre riportati da Boeing hanno superato le aspettative degli analisti, mentre i ricavi hanno mancato le stime; anche AMD e Alphabet hanno riportato risultati trimestrali migliori del previsto.

AMD continua a vedere un grande interesse da parte degli investitori al dettaglio.

Martedì Cramer ha dichiarato di essere rimasto “molto impressionato” da AMD dopo che la società ha riportato gli utili trimestrali.

Movimento dei prezzi

Nella sessione regolare di mercoledì le azioni Alphabet hanno chiuso con una flessione dello 0,3% a 2.727,63 dollari e nella sessione after-hours sono ulteriormente arretrate di quasi lo 0,3% a 2.720,50 dollari.

Le azioni Boeing hanno chiuso la sessione regolare in rialzo di quasi il 4,2% a 231,57 dollari e in after-market sono salite di poco meno dell’1% a 231,75 dollari.

Le azioni di Advanced Micro Devices hanno chiuso la sessione regolare in aumento di quasi il 7,6% a 97,93 dollari ma nella sessione after-hours hanno ceduto quasi lo 0,6% a 97,38 dollari.

Foto per gentile concessione di AMD