Jim Cramer “molto impressionato” dagli utili di AMD

Non sono stati Apple, Google, Microsoft o Starbucks a colpire maggiormente l’attenzione di Cramer in occasione della pubblicazione dei report trimestrali

Jim Cramer “molto impressionato” dagli utili di AMD
2' di lettura

Il conduttore della CNBC Jim Cramer ha rivelato quale azienda lo ha impressionato di più dopo il report degli utili trimestrali di martedì.

Cosa è successo

Cramer ha affermato su Twitter di essere rimasto “molto colpito” dal produttore di chip Advanced Micro Devices Inc. (NASDAQ:AMD), piuttosto che da Apple Inc. (NASDAQ:AAPL), Alphabet Inc. (NASDAQ:GOOG) (NASDAQ:GOOGL), Microsoft Corp. (NASDAQ:MSFT) o Starbucks Corp. (NASDAQ:SBUX); tutte queste società hanno riportato i loro risultati trimestrali martedì.

Cramer ha osservato che mentre la catena di caffè Starbucks sta registrando una netta frenata in Cina e il colosso tecnologico Apple affronta problemi di sostenibilità dei servizi, vede AMD “limpida e con una crescita eccellente”.

Il conduttore del programma ‘Mad Money’ ha anche indicato perché è rimasto deluso da Microsoft.

Inoltre, Cramer ha osservato che gli investitori potrebbero vendere le loro azioni in queste società date le crescenti preoccupazioni sulla diffusione delle varianti del COVID-19 e il loro possibile impatto sulla ripresa economica.

Perché è importante

Martedì Advanced Micro Devices ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto e ha anche pubblicato previsioni ottimistiche per il terzo trimestre; l’azienda produttrice di chip sta assistendo a un elevato interesse da parte degli investitori al dettaglio.

A giugno Cramer ha dichiarato che il ritardo di produzione di uno dei chip più recenti di Intel Corp. (NASDAQ:INTC), nome in codice Sapphire Rapids, costituisce “un altro motivo” per cui comprare azioni AMD.

Il ritardo di Intel è visto da AMD come un’opportunità per guadagnare quote di mercato: a giugno il produttore di chip si era assicurato come clienti di alto profilo Tesla Inc. (NASDAQ:TSLA) e Google (consociata di Alphabet).

Movimento dei prezzi

Le azioni AMD hanno chiuso la sessione di martedì in rosso di quasi lo 0,9% a 91,03 dollari.

Foto per gentile concessione di AMD