Covid, Moderna non condividerà la formula del vaccino

Ecco il perché di questa decisione, secondo il presidente Noubar Afeyan

Covid, Moderna non condividerà la formula del vaccino
2' di lettura

Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) non ha intenzione di condividere la formula per realizzare il suo vaccino contro il COVID-19, ha fatto sapere il presidente Noubar Afeyan in una recente intervista ad Associated Press (AP).

Cosa è successo

Afeyan ha dichiarato ad AP che i dirigenti di Moderna sono giunti alla conclusione che aumentare la produzione è il modo migliore per far fronte all’offerta globale.

Il presidente di Moderna ha affermato che l’anno prossimo il produttore di vaccini potrebbe espandere la produzione e fornire miliardi di ulteriori dosi.

“Entro i prossimi sei-nove mesi, il modo più affidabile per produrre vaccini di alta qualità e in modo efficiente sarà realizzarli”, ha dichiarato Afeyan, secondo AP.

In merito all’appello dell’Organizzazione mondiale della sanità e di altri affinché Moderna condivida la ricetta del vaccino a mRNA, Afeyan ha detto che tali richieste non tengono conto della capacità di produzione.

Perché è importante

Afeyan ha dichiarato all’Associated Press che sono stati spesi 2,5 miliardi di dollari e un decennio per sviluppare la piattaforma a mRNA.

Moderna “è passata dall’avere una produzione zero ad avere 1 miliardo di dosi in meno di un anno”, ha affermato Afeyan; “pensiamo di fare tutto il possibile per aiutare a sconfiggere questa pandemia”.

Il dirigente ha sottolineato che Moderna ha fornito una quantità “piuttosto significativa” di vaccini alle nazioni più povere, principalmente attraverso il suo lavoro col governo degli Stati Uniti.

Va notato che il governo USA ha fornito anche dosi del vaccino a mRNA di Pfizer Inc (NYSE:PFE) – BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) per distribuire ai paesi in via di sviluppo attraverso l’iniziativa COVAX.

L’anno scorso Moderna ha dichiarato che non avrebbe fatto rispettare i suoi brevetti durante la pandemia di COVID-19.

Inoltre, l’anno scorso la società aveva espresso la propria disponibilità a concedere in licenza la sua proprietà intellettuale su richiesta nel periodo post-pandemia.

Afeyan ha ribadito tale impegno definendolo la “cosa giusta e responsabile da fare”, secondo AP.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Moderna hanno chiuso la sessione regolare per lo più invariate a 305,10 dollari e nella sessione after-hours hanno ceduto quasi lo 0,3%.

Foto per gentile concessione di Marco Verch tramite Flickr