Digital World cerca sostegno per operazioni PIPE

Il partner SPAC dell’impresa di social media di Donald Trump avrebbe contattato degli investitori per ottenere supporto

Digital World cerca sostegno per operazioni PIPE
2' di lettura

Secondo quanto riferito, Digital World Acquisition Corp (NASDAQ:DWAC), una società di acquisizione per scopi speciali associata a Trump Media & Technology Group (TMTG), avrebbe contattato degli investitori allo scopo di ottenere sostegno per operazioni di investimento privato in società quotate (PIPE); TMTG è stata lanciata dall’ex presidente Donald Trump.

Cosa è successo

I colloqui con gli investitori di hedge fund sono ancora in fase iniziale, ha riferito Reuters, citando alcune fonti vicine alla questione.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La notizia della fusione fra Digital World e TMTG è stata riportata il mese scorso; all’epoca, TMTG aveva affermato di voler lanciare un social network denominato ‘TRUTH Social’ e un servizio di video on demand in abbonamento chiamato ‘TMTG+’.

TMTG ha dichiarato che il suo obiettivo è quello di creare un soggetto “rivale del consorzio dei media liberali e combattere contro le società ‘Big Tech’ della Silicon Valley”.

Le azioni di Digital World sono spiccate del 500% da quando è emersa la notizia che collega le due società.

Lunedì le azioni di Digital World hanno chiuso la sessione regolare in rialzo di quasi il 5,8% a 59,85 dollari e in after-market sono poi arretrate di quasi lo 0,4%.

Perché è importante

Digital World intende vendere i PIPE sopra i 10 dollari per azione, mentre la maggior parte dei PIPE per le SPAC viene venduta a 10 dollari per azione, ha osservato Reuters.

Occorre notare che il PIPE è solitamente un processo attraverso il quale società di investimento private, fondi comuni di investimento e altri soggetti acquistano un titolo quotato in Borsa a un prezzo inferiore all’attuale valore di mercato.

La fusione Digital World-TMTG conferirà alla società un valore d’impresa iniziale di 875 milioni di dollari; un potenziale earn-out aggiuntivo di 825 milioni di dollari potrebbe portare il suo valore a 1,7 miliardi di dollari.

Gli azionisti di TMTG inizialmente deterranno il 69% della società risultante dalla fusione, secondo un deposito effettuato presso la Securities and Exchange Commission.

La fusione SPAC contiene delle disposizioni per un “evento materialmente dirompente”, nel caso in cui il dirigente dell’azienda entri in corsa per una carica pubblica oppure riceva una condanna personale per un reato penale.

Il mese scorso il re delle SPAC Chamath Palihapitiya ha dichiarato che la possibile fusione rappresenta un enorme “v********* ai media mainstream tradizionali”.

Foto per gentile concessione di Gage Skidmore tramite Wikimedia