Criptovalute, il Ringraziamento non è di buon auspicio

Bitcoin, Ethereum e Dogecoin mostrano segnali di ripresa, ma l’imminente festività potrebbe avere ricadute sulla volatilità

Criptovalute, il Ringraziamento non è di buon auspicio
3' di lettura

Martedì sera le principali criptovalute sul mercato hanno registrato un rialzo, mentre al momento della pubblicazione la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute era in aumento del 3,11% a 2.620 miliardi di dollari.

Cosa è successo

La principale criptovaluta al mondo, Bitcoin (CRYPTO:BTC), nelle ultime 24 ore è salita del 2,12% a 57.681,17 dollari; negli ultimi sette giorni BTC ha ceduto il 3,28%.

Ethereum (CRYPTO:ETH) ha avuto un incremento giornaliero del 5,78% a 4.360,73 dollari; negli ultimi sette giorni ETH ha guadagnato il 4,38%.

Dogecoin (CRYPTO:DOGE) è cresciuto del 2,94% a 0,23 dollari; negli ultimi sette giorni DOGE ha perso il 3,34%.

Shiba Inu, una coin rivale di DOGE, nelle ultime 24 ore ha ceduto il 2,76% a 0,00004211 dollari; negli ultimi sette giorni Shiba Inu ha lasciato sul terreno il 12,89%.

Le tre criptovalute che hanno osservato i maggiori rialzi giornalieri sono state Audius, Amp e Loopring.

Nelle ultime 24 ore Audius ha avuto un’impennata del 43,49% a 2,98 dollari, Amp è balzato del 39,8% a 0,07102 dollari e Loopring ha guadagnato il 32,59% a 3,46 dollari.

Perché è importante

CryptoQuant, piattaforma di analytics community-driven, ha esortato alla cautela su BTC in vista del weekend del Ringraziamento negli Stati Uniti.

“Negli ultimi 3 anni abbiamo avuto ogni volta una volatilità al ribasso durante questa festività. Questo potrebbe dipendere da fattori quali: rotazioni di fine mese, scadenze di opzioni/futs e ribilanciamento”, secondo un blog di CryptoQuant.

In un altro blog di CryptoQuant si è parlato del livello “molto alto” del ‘Coinbase Premium’: si tratta di un indicatore del fatto che gli investitori istituzionali statunitensi stanno supportando gli attuali livelli di prezzo. Coinbase è un exchange utilizzato dai grossi investitori negli Stati Uniti.

BTC Coinbase Premium Gap — Per gentile concessione di CryptoQuant

Marcus Sotiriou, sales trader presso la società britannica di intermediazione di asset digitali GlobalBlock, ha osservato che due banche – LHV in Estonia e Commonwealth Bank of Australia (OTC:CMWAY) – hanno in programma di consentire ai propri clienti di scambiare criptovalute come BTC ed ETH: si tratta di un aspetto rilevante, in quanto indica che le criptovalute sono un “movimento globale”.

Sotiriou ha osservato che la notizia ha alimentato un “rimbalzo del prezzo di Bitcoin”, ma la criptovaluta è ancora in un trend al ribasso su intervalli di tempo inferiori.

“Se Bitcoin riuscisse a superare il livello dei 60.000 dollari, ciò confermerebbe un pattern a doppio minimo, il che è un segnale rialzista e potrebbe far sì che Bitcoin riprenda il suo trend al rialzo a breve termine verso nuovi massimi storici”, ha dichiarato Sotiriou.

Craig Erlam, analista di mercato senior presso OANDA, ha osservato che Bitcoin ha trovato supporto intorno alla soglia dei 55.000 dollari, il che potrebbe offrire “un po’ di incoraggiamento”.

“Solo un ritorno sopra i 60.000 dollari ci riporterebbe davvero in territorio rialzista”, ha scritto Erlam.

L’analista di criptovalute Kaleo ha osservato che è solo “questione di tempo” prima che la coppia ETH/BTC sfori il suo intervallo attuale.

“Una volta superato 0,8, dovrebbe avere un percorso chiaro per estendersi a 0,12 – 0,15”, ha twittato Kaleo sottolineando che 0,16 rappresenta il flippening, ovvero il sorpasso di ETH su BTC in termini di capitalizzazione di mercato.