Ecco i trend delle batterie per auto elettriche nel 2022

Quest’anno il settore delle batterie per veicoli elettrici è destinato a registrare diverse attività di M&A; fra i nomi più attivi, GM, Ford, CATL e BYD

Ecco i trend delle batterie per auto elettriche nel 2022
2' di lettura

Secondo l’ultimo report di BatteryBits, allestito da un team di 40 esperti provenienti da 34 organizzazioni fra cui Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), almeno cinque startup di batterie per veicoli elettrici potrebbero essere acquisite da aziende più grandi nel 2022, in un anno che potrebbe vedere le startup di stoccaggio dell’energia raccogliere 5 miliardi di dollari in investimenti privati.

Cosa è successo

Come indica The Battery Report 2021, le attività di fusione e acquisizione starebbero prendendo slancio man mano che le grandi aziende cercano di assicurarsi nuove tecnologie e talenti difficili da trovare.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il report ha aggiunto che quest’anno le case automobilistiche tradizionali accelereranno la produzione dei veicoli elettrici, così i clienti statunitensi avranno oltre 40 veicoli elettrici fra cui poter scegliere.

Leggi anche: GM, il Silverado elettrico sarà un nuovo “Rinascimento”

Si prevede che quest’anno la capacità installata di produzione globale delle celle batteria a livello globale supererà gli 800 gigawatt (GWh).

Le società e le startup di celle batteria hanno annunciato piani per costruire una capacità produttiva massima di 2.256 GWh entro il 2025: la Cina dovrebbe guidare il mercato con 1.220 GWh, ovvero circa il 54% della capacità globale, mentre l’Europa e gli Stati Uniti dovrebbero raggiungere rispettivamente 479 e 289 GWh.

Secondo il report, già il solo numero di Gigafactory crescerà del 50% entro il 2030.

Leggi anche: Ford, investimento da $11mld per i veicoli elettrici

Perché è importante

La corsa globale ai veicoli elettrici sta accelerando mentre le case automobilistiche legacy come General Motors Co (NYSE:GM), Ford Motor Co (NYSE:F) e Volkswagen Group (OTC:VWAGY) si affrettano a mettersi al passo con Tesla, l’azienda innovatrice del settore.

Anche produttori e fornitori di batterie come CATL e BYD Co (OTC:BYDDY) stanno pompando miliardi per soddisfare le richieste dei clienti nonostante Europa e Stati Uniti stiano cercando di ridurre la loro dipendenza dalla Cina, con CATL che da sola detiene una quota del 34% del mercato mondiale delle batterie.

Le case automobilistiche americane stanno costruendo relazioni anche con i produttori di batterie sudcoreani: Ford, ad esempio, insieme al suo partner sudcoreano per le batterie SK Innovation, l’anno scorso ha rivelato l’intenzione di spendere 11,4 miliardi di dollari per la costruzione di siti per la produzione di auto e batterie elettriche, i cui lavori dovrebbero iniziare nel 2025; Tesla e GM hanno in programma investimenti simili.

Non solo attori più grandi, ma anche startup più piccole come Solid Power Inc (NASDAQ:SLDP), Quantumscape Corp (NYSE:QS) e altre stanno lavorando alle proprie innovazioni tecnologiche.