Perché l’accordo Apple-MLB è una “opportunità ideale”

Secondo Gene Munster di Loup Ventures, l’accordo che Apple potrebbe raggiungere per la trasmissione delle partite della Major League Baseball è una "opportunità ideale"

Perché l’accordo Apple-MLB è una “opportunità ideale”
2' di lettura

In seguito alle voci di corridoio secondo cui Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) sarebbe in trattative con la Major League Baseball (MLB) per trasmettere in streaming le partite di metà settimana, l’analista di Loup Ventures Gene Munster ritiene che un accordo sarebbe una “opportunità ideale” per il servizio di streaming Apple TV+ del colosso tech.

Cosa è successo

“Dal mio punto di vista ha molto senso; penso che li porterà negli sport in diretta”, ha affermato Munster durante una discussione con Doug Clinton di Loup Ventures.


Munster ha aggiunto che l’accordo costituirebbe un nuovo passo avanti per Apple TV, dato che la MLB è probabilmente il secondo sport più grande al mondo in termini di ricavi.

Clinton si è detto d’accordo con Munster, sottolineando che l’accordo rappresenterebbe un “uso davvero intelligente” della liquidità nel bilancio di Apple per esprimersi nel mondo dello streaming sportivo.

Leggi anche: Apple, il meglio deve ancora venire! Cosa arriva nel 2022

Perché è importante

All’inizio di questa settimana il New York Post ha riferito che Apple ha tenuto importanti colloqui in merito alla trasmissione delle partite della MLB a cominciare dalla stagione 2022.

Un accordo segnerebbe l’incursione della società guidata da Tim Cook nel settore dello streaming sportivo in diretta e garantirebbe un importante incremento di contenuti per Apple TV+, il servizio di streaming in abbonamento lanciato da Apple nel 2019 al costo di 5 dollari al mese.

Amazon.com Inc. (NASDAQ:AMZN) – azienda rivale di Apple – ha firmato un accordo decennale per far diventare il suo servizio di streaming video la sede esclusiva del ‘Thursday Night Football’ della NFL a partire dalla stagione 2022-23: Amazon ha acquisito questi diritti in base a un accordo da 1 miliardo di dollari all’anno.

Movimento dei prezzi

Le azioni Apple hanno chiuso la sessione regolare di mercoledì in rialzo di quasi lo 0,3% a 175,53 dollari, ma nella sessione after-hours hanno poi ceduto quasi lo 0,3% a 175,08 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui