Bill Ackman compra azioni Netflix: perché è rialzista?

Bill Ackman di Pershing Square Capital considera Netflix un nome vincente nella crescita dello streaming rispetto alla TV lineare, con contenuti leader di settore

Bill Ackman compra azioni Netflix: perché è rialzista?
2' di lettura

Bill Ackman, investitore di hedge fund e CEO di Pershing Square Capital Management, mercoledì ha annunciato un nuovo grosso acquisto che ha causato un aumento di prezzo delle azioni del colosso dello streaming Netflix Inc (NASDAQ:NFLX).

Cosa è successo

Ackman ha twittato che Pershing Square ha acquistato 3,1 milioni di azioni di Netflix, il che rende l’hedge fund uno dei primi 20 detentori al mondo delle azioni della società; l’acquisto delle azioni NFLX è iniziato venerdì e giunge mentre il titolo è in ribasso del 40% nell’ultimo mese.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“Siamo lieti che il mercato ci abbia offerto questa opportunità”, ha dichiarato Ackman. “Ho ammirato a lungo Reed Hastings e la straordinaria azienda che lui e il suo team hanno costruito”.

Si tratta del primo acquisto di azioni Netflix da parte di Ackman, che si è anche detto cliente del prodotto della società.

Leggi anche: Ecco le dieci serie Netflix più viste di sempre

Perché Ackman ha comprato azioni Netflix

In una lettera agli azionisti, Ackman ha affermato che Netflix è un nome vincente nella crescita dello streaming rispetto alla TV lineare.

“I suoi ricavi da abbonamento altamente ricorrenti hanno un enorme potenziale di crescita futura”, ha dichiarato Ackman.

Il CEO di Pershing Square ha affermato che Netflix ha “contenuti leader del settore”, il che gli conferisce un vantaggio competitivo e un potere maggiore rispetto ai servizi di streaming rivali nel determinare i prezzi.

Ackman ha anche evidenziato la crescente base globale di abbonati e la possibilità di espansione dei margini.

“Abbiamo iniziato ad analizzare Netflix in relazione al nostro investimento in Universal Music Group, dunque eravamo preparati quando venerdì scorso il prezzo delle azioni è sceso bruscamente”, ha detto Ackman.

Con UMG e Netflix, Ackman ha spiegato che Pershing Square ha fatto “all-in sullo streaming” a causa dell’amore per queste aziende e per i loro modelli di business.

Ackman ha venduto alcune delle coperture contro l’inflazione detenute da Pershing Square per finanziare l’acquisto delle azioni Netflix; l’investitore ha anche affermato che il titolo ha un miglior rapporto rischio/rendimento rispetto agli investimenti precedenti.

“Molti dei nostri migliori investimenti sono emersi quando altri investitori, i cui orizzonti temporali sono a breve termine, scartano grandi aziende a prezzi che sembrano straordinariamente attraenti quando si ha un orizzonte a lungo termine”.

Ackman ha menzionato la possibilità che in futuro Netflix restituisca denaro agli azionisti. Questo potrebbe portare l’investitore anche a spingere affinché l’azienda effettui altri buyback o eroghi un dividendo.

Movimento dei prezzi di NFLX

Mercoledì, alla chiusura del mercato, le azioni Netflix (NFLX) risultano in calo dell’1,83% a 359,70 dollari.

Foto: schermata CNBC