Cresce sostegno degli analisti per AT&T rispetto a Verizon

Di seguito, l’opinione degli analisti di diverse società sui colossi delle telecomunicazioni statunitensi AT&T e Verizon dopo il 1° trimestre

Cresce sostegno degli analisti per AT&T rispetto a Verizon
4' di lettura

Gli analisti hanno elencato le ragioni per cui preferiscono AT&T Inc (NYSE:T) rispetto a Verizon Communications Inc (NYSE:VZ) dopo il primo trimestre.

Gli analisti di Barclays prevedono che le difficoltà del settore saranno comuni ai principali operatori come Verizon e AT&T; Verizon tuttavia potrebbe essere maggiormente esposta a queste difficoltà rispetto alle aziende rivali. Barclays ha osservato che molti investitori continueranno a prediligere AT&T rispetto a Verizon.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Kutgun Maral, analista di RBC Capital, ha mantenuto su AT&T il rating Sector Perform e ha ridotto il target price da 30 a 20 dollari. Mural è lieto che la società continui a offrire “solidi” guadagni in termini di abbonati attraverso il wireless; per il settimo trimestre consecutivo ha registrato oltre 600.000 nuovi abbonati postpagati di telefono e fibra.

I dirigenti creano credibilità con la loro strategia rafforzata incentrata sulla connettività; tuttavia l’analista preferisce vedere tale strategia al “banco di prova” contro mercati “sempre più competitivi” e mantenere il contatto visivo fino alla fine dell’attuale ciclo di investimenti.

L’analista di Wells Fargo Eric Luebchow offre un rating Equal Weight su AT&T e un prezzo obiettivo di 21 dollari.

Luebchow prevede che la forza e l’execution di AT&T nel suo core business del wireless compenseranno alcune difficoltà in altri segmenti aziendali (ad esempio, l’attività legacy via cavo).

Con l’incombente scorporo/separazione di WarnerMedia, si prevede che la nuova AT&T sarà un’azienda più sana; ci sono opportunità di realizzare una crescita organica con un tasso a cifra singola medio-bassa.

Luebchow prevede che Verizon continuerà a essere un’azienda leader di mercato, con la transizione al 5G basata sulla miglior rete 4G della categoria; alla fine, però, la sua mancanza di uno spettro 5G a banda media rappresenterà un ostacolo fino a quando l’azienda non sarà in grado di costruire la sua rete in banda C. Questo ha portato l’analista di Wells Fargo a offrire una valutazione Equal Weight e un prezzo target di 58 dollari.

L’analista di Raymond James Frank Louthan ha ribadito il rating Outperform su Verizon dopo i risultati del primo trimestre 2022 e la guidance deludente.

I fondamentali a lungo termine di Verizon restano in buona forma, con risultati costanti e ricavi prevedibili e ricorrenti, che si rifletteranno rapidamente nel prezzo delle azioni; le stabili entrate ricorrenti di Verizon, principalmente a livello nazionale, dovrebbero rendere il titolo un rifugio sicuro per gli investitori nei prossimi 12 mesi. Con un rendimento da dividendo di circa il 5%, VZ resta un nome interessante.

Brett Feldman, analista di Goldman Sachs, ha declassato Verizon da Buy a Neutral. Man mano che AT&T mostrerà un miglioramento dell’execution e della performance finanziaria nei prossimi trimestri, il “divario di valutazione” del titolo con Verizon si ridurrà, determinando una sovraperformance di AT&T.

Feldman ritiene che Verizon sia ben posizionata per mantenere la sua quota di mercato leader nel settore wireless durante il ciclo del 5G; tuttavia, le stime a medio-lungo termine dell’analista restano al di sotto della guidance della società.

Feldman prevede che Verizon offrirà un limitato potenziale di sovraperformance nei prossimi 12 mesi, dunque raccomanda le azioni AT&T per avere un maggiore rialzo. L’analista ha ristabilito su AT&T il rating Buy e offre un target di prezzo di 23 dollari.

Il modello di business di AT&T, incentrato sulla comunicazione, e le sue priorità di allocazione del capitale, rettificate a seguito delle vendite di asset recentemente completate e dello spin-off di WarnerMedia, mettono la società in una posizione migliore per poter investire nella fibra e nella fondamentale opportunità di crescita offerta dal 5G e per “sostenere tendenze più durevoli” nei ricavi e negli utili rettificati.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni VZ hanno chiuso in calo dello 0,12% a 50,22 dollari; le azioni T hanno ceduto lo 0,10% a 19,49 dollari.

Foto di Tdorante10 tramite Wikimedia

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.