Dogecoin finanzia terrorismo e attività illecite?

È quanto emerso da un report pubblicato da Elliptic: ecco tutti i dettagli

Dogecoin finanzia terrorismo e attività illecite?
1' di lettura

Un report pubblicato di recente dalla società di analisi blockchain Elliptic afferma che diversi milioni di dollari in Dogecoin (CRYPTO:DOGE) sarebbero stati utilizzati per finanziare attività illecite come terrorismo, materiale pedopornografico ed estremismo di estrema destra.

“Sebbene la stragrande maggioranza di questa attività consista in frodi, truffe e schemi Ponzi, include anche i tipi più gravi di criminalità, tra cui il finanziamento del terrorismo e la rivendita di materiale pedopornografico”, si legge nel report di Elliptic.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il report cita un comunicato del luglio 2021 che suggerisce il crescente utilizzo di Dogecoin nel finanziamento del terrorismo, incluso l’uso di 84 indirizzi di crypto wallet controllati da Hamas; i wallet che utilizzano Dogecoin hanno ricevuto finanziamenti totali per 40.235 dollari.

Il report indica anche che è stato finanziato materiale pedopornografico utilizzando i pagamenti in Dogecoin. 

Comunque, Dogecoin copre solo 3.000 dollari dei finanziamenti totali inerenti al materiale pedopornografico; Bitcoin (CRYPTO:BTC) resta la modalità di pagamento dominante per questo genere di reato.

L’uso illecito più diffuso di Dogecoin riguarda furti, truffe e schemi Ponzi; il report ha scoperto più di 50 eventi di questo tipo che coinvolgono Dogecoin, per un valore di alcuni milioni di dollari.  

Uno dei casi ha portato al sequestro di oltre 20 milioni di dollari in Dogecoin da parte delle autorità cinesi come parte di una finta criptovaluta chiamata Plus Token.

Foto creata con un’immagine tratta dal e dal su Flickr

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.