Pre-market: futures USA giù, attesa dati disoccupazione

Un’occhiata ai mercati da Benzinga: si attendono le trimestrali di Walgreens Boots Alliance, Micron e Constellation Brands

Pre-market: futures USA giù, attesa dati disoccupazione
4' di lettura

Movimenti in pre-market

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in calo dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones aveva guadagnato oltre 80 punti. Gli investitori attendono i risultati degli utili da Walgreens Boots Alliance, Inc. (NASDAQ:WBA), Micron Technology, Inc. (NASDAQ:MU) e Constellation Brands, Inc. (NYSE:STZ).

I dati sulle richieste di nuovi sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti per la scorsa settimana saranno pubblicati alle ore 8:30 ET; nella settimana terminata il 25 giugno le richieste di nuovi sussidi dovrebbero essere state pari a 226.000 unità rispetto alle 229.000 della settimana precedente. I dati sul reddito e le spese personali per il mese di maggio verranno diffusi alle ore 8:30 ET. L’indice Chicago PMI sarà reso noto alle 9:45 ET.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Leggi anche: 5 titoli da monitorare oggi, 30 giugno 2022

Futures

Nel frattempo i futures sull’indice Dow Jones perdevano 366 punti attestandosi a 30.633 e quelli sull’S&P 500 arretravano di 58 punti a quota 3.763,25; i futures sul Nasdaq erano in calo di 226,25 punti a 11.464,75.

I prezzi del petrolio erano in lieve rialzo, coi futures sul Brent che segnavano +0,4% a 112,84 dollari al barile; i futures sul WTI erano in aumento dello 0,3% a 110,07 dollari al barile. Il report settimanale dell’Energy Information Administration sulle riserve di gas naturale degli Stati Uniti in stoccaggio sotterraneo sarà pubblicato alle ore 10:30 ET.

Attualmente gli Stati Uniti registrano il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 89.236.440 contagi e circa 1.042.290 vittime; intanto l’India registra un totale di almeno 43.452.160 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 32.283.340.

Uno sguardo agli indici delle borse mondiali

Borse europee

Oggi i listini europei erano negativi in apertura. L’indice STOXX Europe 600 cedeva l’1,3%, il FTSE 100 di Londra era in calo dell’1,7% e l’indice spagnolo IBEX 35 arretrava dello 0,9%; l’indice francese CAC 40 e il tedesco DAX perdevano il 2%. Nel mese di maggio i prezzi alla produzione in Francia sono diminuiti dello 0,1% su base mensile; a giugno il tasso di inflazione annuale nel Paese è salito al 5,8%. A maggio la produzione automobilistica del Regno Unito è cresciuta del 13,3% su base annua a 62.284 unità; nel primo trimestre del 2022 gli investimenti delle imprese britanniche sono diminuiti dello 0,6% su base trimestrale; a giugno l’indice nazionale dei prezzi delle case nel Regno Unito è aumentato del 10,7% su base annua; nel primo trimestre del 2022, il deficit delle partite correnti del Paese si è ampliato a 51,7 miliardi di sterline rispetto ai 7,3 miliardi del trimestre precedente e l’economia britannica ha segnato +0,8% rispetto al trimestre precedente. A maggio le vendite al dettaglio in Germania sono aumentate dello 0,6% su base mensile e il tasso di disoccupazione armonizzato è sceso a un nuovo minimo storico del 2,8%.

Mercati asiatici

I mercati asiatici hanno chiuso perlopiù in ribasso. L’indice giapponese Nikkei ha perso l’1,54%, mentre l’indice cinese Shanghai Composite è salito dell’1,1%; l’Hang Seng di Hong Kong ha avuto un calo dello 0,62%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha lasciato sul terreno l’1,97% e l’indiano BSE Sensex ha segnato -0,015%. A maggio il dato sull’avvio di nuove abitazioni in Giappone ha registrato un calo del 4,3% su base annua e la produzione industriale nel Paese è diminuita del 7,2% su base mensile. A giugno l’indice PMI manifatturiero ufficiale NBS della Cina è salito a 50,2 da 49,6 del mese precedente e il PMI non manifatturiero è salito a 54,7 da 47,8.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di William Blair hanno declassato il titolo MSC Industrial Direct Co., Inc. (NYSE:MSM) da Outperform a Market Perform.

Nella sessione pre-market le azioni di MSC Industrial Direct risultavano invariate a 75,32 dollari.

Ultime notizie

    • RH (NYSE:RH) ha aggiornato le sue prospettive per l’esercizio 2022. Secondo quanto dichiarato, la società prevede che la domanda continuerà ad attenuarsi durante il resto dell’anno fiscale 2022; di conseguenza, ora RH prevede un calo del fatturato compreso tra il 2% e il 5% per l’intero esercizio.
    • Secondo quanto riferito, Coinbase Global Inc (NASDAQ:COIN) starebbe vendendo i dati ICE (Immigrations and Customs Enforcement) che aiutano a tracciare le transazioni in criptovaluta.
    • SMART Global Holdings, Inc. (NASDAQ:SGH) ha riportato risultati ottimistici per il terzo trimestre, ma ha pubblicato previsioni deboli per il trimestre in corso; inoltre, la società ha accettato di acquisire Stratus Technologies per 225 milioni di dollari in contanti al momento del closing, con un earn-out massimo di 50 milioni.
    • Mercoledì Spirit Airlines Inc (NYSE:SAVE) ha posticipato alla prossima settimana il voto chiave degli azionisti sulla proposta di accordo con Frontier Group Holding Inc (NASDAQ:ULCC).

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.