Mossa storica della Fed: da oggi, comprerà $750mld nel mercato corporate

Per la prima volta nella storia, la Federal Reserve si addentra nel mercato delle obbligazioni societarie, nel tentativo di frenare le ricadute economiche del Coronavirus. Anche junk bond fra gli acquisti possibili: distorsioni del rischio in arrivo?

Fed QE
3' di lettura

Martedì, la Federal Reserve, o Fed, inizierà ad acquistare 750 miliardi di dollari in obbligazioni societarie tramite il suo Secondary Market Corporate Credit Facility (Strumento per il Credito Societario nel Mercato Secondario). Il programma darà la priorità agli ETF con obbligazioni di tipo investment grade e ad alcune obbligazioni junk, o ad alto rendimento.

Il Primary Market Corporate Credit Facility (Strumento per il Credito Societario nel Mercato Primario) della Fed, che prevede l’acquisizione diretta del debito societario, arriverà “a breve”, ha scritto la Fed nel suo accordo di gestione degli investimenti.

Gli acquisti si focalizzeranno sulla riduzione del deterioramento generalizzato della liquidità osservato nel mese di marzo 2020, a livelli che corrispondono maggiormente alle condizioni economiche prevalenti.

BlackRock (NYSE: BLK) si occupera’ di gestire il programma di acquisto di obbligazioni della Fed, che richiede 75 miliardi di dollari di attivi del Tesoro statunitense, con una leva finanziaria di 10 a 1. I prestiti sono garantiti da 454 miliardi di dollari di fondi assegnati dal Congresso statunitense.

“Ora siamo tutte imprese sponsorizzate dal governo”

All’inizio della pandemia COVID-19, le aziende statunitensi hanno cominciato a ricorrere a costose linee di credito bancario – dal valore di circa 350 miliardi di dollari, secondo gli analisti di JPMorgan – al fine di rafforzare i loro bilanci. È bastato l’annuncio del programma della Fed per contribuire a frenare questa tendenza.

Forti del sostegno della Fed, gli investitori hanno iniziato ad avvicinarsi al mercato del credito con maggiore fiducia. I gestori di fondi incentrati sul debito investment grade hanno visto un afflusso di liquidità che va a sostegno della loro più ampia posizione rialzista in tre anni, secondo Bank of America.

Le condizioni del mercato hanno consentito alle società di accedere ad obbligazioni a tassi di interesse inferiori rispetto al credito rotativo, e di rimborsare le linee di credito bancario con un debito a lungo termine.

PayPal Holdings Inc (NYSE: PYPL) ha emesso 4 miliardi di dollari in questo tipo obbligazioni; VF Corp (NYSE: VFC) e Dillard’s, Inc. (NYSE: DDS) ne hanno emesso entrambe il corrispettivo di 3 miliardi di dollari; mentre Altria Group Inc (NYSE: MO) e Mondelez International Inc (NASDAQ: MDLZ) hanno emesso rispettivamente 2 miliardi e 1,5 miliardi di dollari in nuove obbligazioni. 

In particolare, si prevede che il programma possa distorcere il rischio e il pagamento degli interessi sul mercato obbligazionario.

“Adesso siamo tutte imprese sponsorizzate dal governo”, ha scritto Scott Minerd di Guggenheim Investments in una lettera agli investitori.

Al margine, alcuni crediti discutibili godranno non solo di un minor rischio di inadempienza, ma anche di un minor rischio di declassamento, e pagheranno tassi di interesse inferiori.

Cosa ci dobbiamo aspettare dalla Fed

La Fed si prepara a lanciare altri otto programmi di prestiti d’emergenza nell’ambito del pacchetto di stimolo di 2 trilioni di dollari approvato dal Congresso statunitense.

Alcuni economisti prevedono inoltre che quest’anno la banca centrale USA annuncerà tassi di interesse negativi, un dato che andrà ad influenzare ulteriormente i rimborsi sui mercati obbligazionari.