Forex, è tutta una truffa?

In questo speciale di Benzinga andiamo ad analizzare il mondo dei cambi valute, in cui le truffe e le opportunità di settore sono molteplici

Forex
8' di lettura
Di giorno in giorno il mondo diventa sempre più piccolo, e ora più che mai è possibile definirsi cittadini globali. Si può trascorrere gran parte del tempo negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Svizzera, Australia, Giappone o in qualsiasi altro posto che si possa chiamare casa. Ovunque ci si trovi, grazie al forex poter mettere le mani sulla valuta locale è diventato una passeggiata. Il cambio valuta, o forex, consente di negoziare tra diverse valute in pochi minuti e al contempo di realizzare un profitto.

In poche parole: il forex è una truffa?

Anche se sembra troppo bello per essere vero, di sicuro il forex non è una truffa. Se ti sei mai imbattuto in FOREX.com o in qualsiasi altra piattaforma di trading forex, avrai notato che le valute sono generalmente elencate in coppia. Questo perché quando fai trading sul forex, acquisti una valuta e ne vendi un’altra contemporaneamente.

Truffe già identificate

Come essere certi che il forex non sia una truffa? Per prima cosa, diciamo che il mercato dei cambi fattura 6,6 trilioni di dollari al giorno. Tuttavia l’opportunità di creare una tale ricchezza in tempi brevi comporta dei rischi. Quando girano elevate somme di denaro, ci sono sicuramente alcuni criminali che intendono fuorviarti e ingannarti per rubare il tuo denaro. Ecco una carrellata di truffatori e di truffe più comuni nell’ambito del forex che andrebbero evitate.

Truffe dei broker

I trader di forex in tutto il mondo sono sempre alla ricerca dei migliori broker. I trader infatti vogliono ottenere il massimo profitto dal proprio investimento, proprio come te. Ma attenzione ai broker forex che raggirano i propri clienti. I trader alle prime armi spesso si lamentano di aver firmato con dei broker che si oppongono in maniera totale ai prelievi dai conti. Assicurati sempre di fare le dovute ricerche sui broker e sulla loro reputazione. Un buon punto di partenza è il piè di pagina del sito web del broker: se non compaiono informazioni sugli organismi di regolamentazione o altri disclaimer insieme al suo indirizzo aziendale, non puoi fidarti di lui. Tuttavia, se il broker mostra un elenco di regolamenti della Securities and Exchange Commission (SEC) questa è una buona indicazione di un broker affidabile. Puoi anche fare un rapido controllo su forexfraud.com per verificare i broker con una storia di negligenza e di frode alle spalle. Ricorda, i broker devono fare il tuo interesse e le loro strategie di trading devono riflettere questo aspetto.

La truffa del venditore di segnali

I broker forex si basano su segnali o informazioni a pagamento per prevedere il movimento delle valute e il loro valore. Queste informazioni possono essere acquistate da aziende, asset manager o trader esperti chiamati venditori di segnali. È possibile abbonarsi a pagamento ai venditori di segnali, sia su base settimanale che mensile. Sentirai spesso dei broker che citano queste fonti per convincerti a fare un’operazione. In questi casi chiedi al tuo broker di fornirti uno storico delle performance dei suoi segnali per valutare l’autenticità delle sue affermazioni. Dal momento che la maggior parte dei venditori di segnali ha uno storico contrastante di buoni e cattivi consigli, potrebbe essere difficile giungere ad una decisione ferma. I broker faranno leva su tali aree grigie affinché venga dato loro il beneficio del dubbio mentre ti spingono a negoziare in un certo modo. E se il trade non dovesse andare come previsto, i broker incolperanno i venditori di segnali per le perdite subite, senza assumersene la responsabilità.

La truffa sui punti di spread

La truffa sui punti di spread è una delle più antiche di questo ambiente. Infatti, dall’inizio del trading su forex i broker hanno utilizzato gli spread fra domanda e offerta manipolati al computer per ingannare il trader. In genere, le coppie di valute forex vengono presentate con 4 numeri decimali: i broker criminali inseriscono manualmente uno specifico spread fra domanda e offerta con una grande differenza nel quarto numero decimale per strappare commissioni più alte, prendendosi così una fetta enorme dai tuoi profitti a tua insaputa. Negli ultimi anni, la truffa è stata frenata ma non è completamente fuori corso. Confrontare gli spread di domanda e offerta degli altri broker ti darà una una percezione immediata di come funzionano le truffe sui punti di spread.

Robo-truffe

L’ultima tendenza nel forex trading è l’uso di algoritmi o di “consulenti esperti” automatici. Questi sistemi robotizzati scansionano i dati di varie valute e le loro performance passate per determinare e impostare in anticipo proficue operazioni di entrata e uscita. Dai siti web più importanti alle testimonianze false, molte di queste organizzazioni basate su bot si sforzano di convincerti a pensare che tu possa creare ricchezza con il pilota automatico, senza bisogno di accedere al tuo conto per lunghi periodi di tempo. Il boom tecnologico è così diffuso che diversi bot hanno attirato trader di forex alle prime armi che vogliono fare soldi mentre dormono, soltanto per poi rendersi conto troppo tardi che i loro soldi sono spariti. Tuttavia esistono sul mercato anche robo-advisors ben collaudati che hanno dimostrato di avere molto successo nelle loro operazioni.

I migliori broker Forex

Il trading forex si svolge 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana. Ma a differenza del mercato azionario, che ha una moltitudine di opzioni sui titoli da acquistare e vendere, in questo caso hai solo un numero limitato di coppie di valute su cui investire. Dal momento che non esiste un mercato vero e proprio per il forex, una piattaforma online è essenziale per fare trading attivo. La registrazione su una piattaforma online di trading forex ti dà accesso a numerosi strumenti di ricerca e notizie internazionali relative alle valute, che possono determinare il successo o il fallimento delle tue operazioni. Tra le centinaia di piattaforme di trading forex disponibili online per iniziare a entrare in questo mondo, Benzinga ha selezionato le migliori.

1. FOREX.com

Fondata nel 1999, FOREX.com da oltre due decenni è all’avanguardia nel settore dei cambi. Puoi aprire un conto con un deposito minimo di 100 dollari o 100 unità della tua valuta di base. La sua interfaccia avanzata offre un trading veloce e preciso che puoi effettuare al volo dal desktop, dal web o tramite applicazioni mobile. In base al tuo stile di trading puoi personalizzare la piattaforma a tuo piacimento. La piattaforma è autorizzata e regolata dall’autorità monetaria delle Isole Cayman. Troverai molte recensioni online su FOREX.com che elogiano la piattaforma per i suoi solidi strumenti di ricerca. Strumenti di ricerca forniti da FOREX.com:
  • Informazioni sul mercato: durante il giorno il team di ricerca globale di FOREX.com fornisce costantemente idee di trading sulle sessioni di New York, Londra e Asia.
  • Analisi fondamentale: gli eventi economici attuali sono utilizzati per prevedere i movimenti dei prezzi nel mercato forex.
  • Analisi tecnica: confronta i movimenti storici dei prezzi delle valute internazionali per identificare modelli e previsioni.
  • Sessioni di trading dal vivo: puoi partecipare a sessioni di trading dal vivo e webinar per approfondimenti in tempo reale sui mercati forex.

2. IG

Con un dominio più che quarantennale sui mercati dei cambi, IG è una delle piattaforme online più affidabili per il trading forex. La sua esperienza è completata da una piattaforma di facile utilizzo che consente di negoziare fino a 93 coppie di valute. Puoi aprire un conto su IG con un deposito minimo di 0 dollari. Recentemente IG ha vinto il premio e-FX 2019 FX Weeks per la migliore piattaforma forex al dettaglio dell’anno. Gli spread e le commissioni offerte da IG sono tra i più bassi del settore. IG è regolata dalla Commodities Futures Trading Commission ed è membro della National Futures Association.

3. TD Ameritrade

TD Ameritrade è tra le piattaforme di trading forex online più popolari negli Stati Uniti. Come uno dei primi implementatori di trading senza commissioni, TD Ameritrade ti consente di aprire un conto con depositi minimi di 0 dollari e volumi minimi di trading. Puoi sfruttare l’ampia gamma di strumenti offerti per la creazione di grafici al fine di poter confrontare in parallelo diverse valute. Sebbene TD Ameritrade abbia una piattaforma completamente digitale per il trading, non consente il trasferimento di denaro a carte di credito/debito o a portafogli elettronici. Ha anche un feed Twitter dedicato per essere sempre aggiornati con le ultime novità finanziarie. TD Ameritrade è regolata dalla SEC e dall’Autorità di regolamentazione del settore finanziario (FINRA).

Prendi il mondo fra le mani

Il forex è un mercato trasparente e aperto creato per investitori dedicati. Come trader attivo nel forex, hai un posto in prima fila per gli eventi che modellano le economie globali. Sii saggio con i tuoi investimenti, e potrai influenzare il valore delle valute internazionali dal palmo della tua mano.