Amazon nel settore dei podcast, no a contenuti che denigrino l’azienda

Il colosso di Seattle ha espressamente richiesto ai conduttori del podcast che i contenuti in esso espressi non vadano a detrimento della società  

Amazon nel settore dei podcast, no a contenuti che denigrino l’azienda
2' di lettura

Secondo quanto riferito da Amazon.com, Inc (NASDAQ:AMZN) in un’e-mail di massa inviata a creatori di contenuti e giornalisti, la società di e-commerce aggiungerà podcast di terze parti ai suoi servizi Amazon Music e Audible.

Cosa è successo

L’e-mail, presumibilmente “riservata” e inviata lunedì, ha rivelato che gli abbonati ai servizi di musica ed e-book di Amazon saranno in grado di accedere a podcast gratuiti, come riportato in precedenza dal giornalista Matthew Keys e da GeekWire.

L’incursione del colosso dell’e-commerce nel settore dei podcast lo metterà in rivalità con Apple Inc (NASDAQ:AAPL), Google, consociata di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG) e Spotify Technology SA (NYSE:SPOT); tuttavia non è certa la data in cui Amazon potrebbe lanciare i podcast, ha osservato Keys.

Secondo quanto riferito, la società guidata da Jeff Bezos ha contattato i podcaster chiedendo loro di inviare i loro campioni e ha chiesto loro di accettare i termini e le condizioni riguardo al contenuto.

Una condizione in particolare, la quale richiederebbe che gli show non possano contenere materiale che denigri Amazon, ha attirato le critiche dei creatori di contenuti sui social media.

“Sono un dannato podcast di intrattenimento e non posso acconsentire”, ha dichiarato in un tweet Corey Quinn, conduttore dei podcast “AWS Morning Brief” e “Screaming in the Cloud”.

Perché è importante

I dispositivi Amazon, come gli altoparlanti Echo e Fire TV, attualmente si affidano ad app di terze parti per i podcast. Il tentativo dell’azienda di lanciare da sé contenuti in questa forma arriva in un momento in cui i podcast stanno registrando un aumento di interesse.

I ricavi del podcasting negli Stati Uniti hanno toccato 678,7 milioni di dollari, e si prevede che entro il 2021 raggiungeranno 1 miliardo, secondo il Wall Street Journal.

Il mese scorso, la New York Times Company (NYSE:NYT) ha annunciato che sta acquisendo il produttore del podcast “Serial”. A marzo aveva acquisito Audm un servizio per convertire articoli in audio narrato.

All’inizio di luglio Sirius XM Holdings Inc (NASDAQ:SIRI) avrebbe acquistato Stitcher Inc, un’unità di E.W. Scripps Co (NASDAQ:SSP), per 300 milioni di dollari al fine di rafforzare la sua presenza nel segmento dei podcast.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Amazon hanno chiuso in calo di quasi lo 0,6%, a 3.148,16 dollari, e nell’after-market hanno perso un altro 0,26%.