Acquisti insider della scorsa settimana: Avis Budget e altri

La scorsa settimana alcuni dirigenti aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità

Acquisti insider della scorsa settimna: Avis Budget e altri
4' di lettura
  • L’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori quando i mercati affrontano un periodo di incertezza.
  • La scorsa settimana alcuni insider hanno approfittato delle offerte pubbliche iniziali nel settore biotecnologico.
  • La scorsa settimana alcuni insider sono tornati a fare acquisti.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà e cercano di trarne profitto; dunque l’insider buying può rappresentare un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando c’è incertezza sui mercati, come si è verificato con l’aggravarsi della pandemia.

Con la fine dell’anno, molti insider hanno acquistato azioni nonostante una certa volatilità del mercato e l’incertezza economica. Ecco alcuni degli acquisti più interessanti da parte di insider resi noti la scorsa settimana.

La scorsa settimana, un paio di funzionari e alcuni dirigenti hanno acquistato azioni di Silverback Therapeutics Inc (NASDAQ:SBTX) al prezzo IPO di 21 dollari per azione; il costo totale degli oltre 1,54 milioni di azioni di questa azienda biofarmaceutica di fase clinica ha quasi raggiunto i 35,5 milioni di dollari. Le azioni hanno chiuso la settimana di scambi a 31,80 dollari ciascuna, dopo aver toccato un massimo di 32,91 dollari.

Anche Seer, Inc. (NASDAQ:SEER), società che lavora nel campo delle scienze della vita, si è quotata in Borsa. Due azionisti e un dirigente dell’azienda hanno comprato complessivamente quasi 1,76 milioni di azioni al prezzo IPO di 19 dollari per azione, per una spesa totale di circa 33,41 milioni di dollari; la scorsa settimana, le azioni di questa biotech con sede a Redwood City (California) hanno chiuso gli scambi arrivando fino a 75,65 dollari per azione, dopo aver raggiunto un massimo di 86,13 dollari nella giornata di venerdì.

La scorsa settimana, un azionista di Multiplan Corp (NYSE:MPLN) è tornato ad acquistare quasi 1,60 milioni di nuove azioni di questa azienda fornitrice di servizi sanitari a 8,12-8,66 dollari per azione, per un totale di poco meno di 13,33 milioni di dollari; la quota di questo azionista è così giunta a oltre 1,71 milioni di azioni. Si noti che la settimana precedente lo stesso insider aveva acquistato oltre 114.000 azioni, e che anche un dirigente dell’azienda aveva acquisito azioni. Il titolo MPLN ha chiuso la settimana scambiando a 8,47 dollari per azione, dunque ancora all’interno della più recente fascia di prezzo di acquisto del summenzionato azionista.

Questo mese, un beneficiario effettivo di Avis Budget Group Inc. (NASDAQ:CAR) ha finora acquistato in modo indiretto oltre 117.700 azioni di questa compagnia con sede nel New Jersey; a prezzi compresi fra 38,52 e 39,20 dollari per azione, il totale di queste transazioni ha superato i 4,57 milioni di dollari; a novembre, lo stesso azionista aveva già acquistato quasi 254.700 azioni, e all’ultimo controllo la sua partecipazione è risultata di oltre 18,42 milioni di azioni. La scorsa settimana Il titolo ha chiuso a 39,07 dollari per azione.

La scorsa settimana un dirigente di Ardelyx Inc (NYSE:ARDX) ha comprato 170.000 azioni della società, pagandole 5,86-5,89 dollari per azione; la transazione gli è costata circa 1 milione di dollari e ha portato la sua partecipazione in questa azienda biofarmaceutica a più di 417.200 azioni. Dopo un guadagno di oltre il 5% nell’ultima settimana, l’ultima volta le azioni hanno scambiato a 6,68 dollari per azione, dunque il dirigente sembra aver scelto un ottimo momento per effettuare l’acquisto.

All’inizio della scorsa settimana Richard Massey, amministratore delegato di Cannae Holdings Inc (NYSE:CNNE), ha acquisito 15.000 azioni di questa società di investimento con sede a Las Vegas; il prezzo medio di acquisto è stato di 42,33 dollari per azione, costando dunque a Massey oltre 634.900 dollari. La scorsa settimana le azioni di questo titolo value hanno chiuso con un guadagno frazionario e all’ultimo controllo venivano scambiate a 42,52 dollari ciascuna; da inizio anno il titolo è aumentato di oltre il 14%, all’incirca la stessa performance dell’S&P 500.

La scorsa settimana sono stati effettuati acquisti insider di entità minore anche presso Avnet, Inc. (NASDAQ:AVT), Coty Inc (NYSE:COTY), Crown Castle International Corp (NYSE:CCI), Dollar Tree, Inc. (NASDAQ:DLTR) e NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA).

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Foto da Pixabay.