Peloton potrebbe avere meno abbonati di Apple Fitness+

Gene Munster di Loup Ventures prevede che, con il lancio della nuova piattaforma di Cupertino, Peloton arrancherà nel numero di nuovi abbonamenti

Peloton avrà meno abbonati di Apple Fitness+
2' di lettura

Mercoledì, l’analista di Loup Ventures Gene Munster ha condiviso la sua opinione sul servizio Fitness+ di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) lanciato recentemente confrontandolo con quello dell’azienda rivale Peloton Interactive, Inc (NASDAQ:PTON).

Cosa è successo: Munster stima che nei prossimi tre anni Apple sarà in grado di raggiungere i 15 milioni di abbonati con il servizio di fitness appena lanciato.

L’esperto ha osservato che, in confronto, Peloton alla fine dell’ultimo trimestre risulta avere 1,85 milioni di abbonati paganti, 510.000 dei quali aderiscono al piano da 12,99 dollari al mese, che non richiede una bicicletta.

L’analista ha affermato che nel corso del tempo “la cifra dei 510.000″ potrebbe aumentare ad alcuni milioni, raggiungendo fino a 5 milioni di potenziali abbonati.

La base rimanente, composta da 1,3 milioni di abbonati, potrebbe crescere fino a 4 o 5 milioni, secondo Munster.

“Penso che complessivamente [Peloton] arrancherà ancora, mentre Apple Fitness+ arriverà a quei 15 milioni”, ha proseguito l’analista.

Perché è importante: “l’altra storia” legata ad Apple Fitness+, secondo Munster, è “l’effetto alone testato nel tempo” che potrebbe avere la nuova piattaforma.

“Hanno l’orologio, gli utenti di orologi vorranno Apple Fitness+. Quelli che vogliono provare Apple Fitness+ vogliono acquistare orologi”, ha spiegato l’analista.

Secondo la teoria di Munster, se Apple riuscisse a vendere altri 10 milioni di Apple Watch a 300 dollari l’uno, potrebbe incassare altri 3 miliardi di dollari.

“Si potrebbe trovare un modo per considerare l’effetto alone più l’effetto degli abbonamenti in modo da arrivare a 4,5 miliardi di dollari all’anno”.

L’effetto alone generato dal nuovo servizio potrebbe “finire per essere un po’ più misurabile” intorno al 2-3% delle entrate totali, ed è “un altro esempio di obiettivo facilmente raggiungibile da Apple”, secondo l’analista.

Munster ha affermato che Peloton non realizzerà le cifre di Apple Fitness+, fondamentalmente perché si tratta di un “prodotto di nicchia”.

L’amministratore delegato di Peloton John Foley non ritiene che l’ingresso di Apple nel settore del fitness costituisca una minaccia, poiché non sono entrati nella categoria hardware.

Movimento dei prezzi: mercoledì le azioni Peloton hanno chiuso in rialzo di quasi il 4,9%, a 134 dollari, e nell’after-market hanno poi guadagnato un altro 0,11%; lo stesso giorno, le azioni Apple hanno chiuso sostanzialmente invariate a 127,81 dollari.

Guarda anche: Peloton, un analista si esprime sulle prospettive del titolo

Nessun Articolo da visualizzare