Apple, Tim Cook commenta la sospensione di Parler

L'AD di Apple ha affermato: “cerchiamo sempre di fare la cosa giusta”

Apple, Tim Cook commenta la sospensione di Parler
2' di lettura

L’amministratore delegato di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) Tim Cook ha commentato la decisione dell’azienda di sospendere Parler dal suo App Store.

Cosa è successo: “Cerchiamo di fare sempre la cosa giusta”, ha affermato Cook parlando con Chris Wallace, conduttore di Fox News.

Cook ha risposto alla domanda di Wallace in merito alla possibilità che le big tech stiano limitando il discorso libero, dicendo: “Abbiamo un App Store che contiene circa 2 milioni di app e abbiamo termini di servizio per queste app. Ovviamente non controlliamo cosa c’è su Internet, ma non abbiamo mai concepito la nostra piattaforma come una semplice replica di Internet; abbiamo determinate norme e regolamenti, chiediamo solo che vengano rispettati”.

Alla domanda se ci possa essere un equilibrio fra libertà di parola e contenuti discutibili, l’AD ha affermato di non ritenere che ci sia spazio per la violenza quando si parla di libertà di parola: “Abbiamo esaminato l’incitamento alla violenza presente lì e non riteniamo che la libertà di parola e l’incitamento alla violenza abbiano qualcosa in comune”, ha spiegato Cook.

Apple ha eliminato Parler il 9 gennaio, il giorno dopo aver inviato una nota di avviso ai dirigenti della piattaforma chiedendo di fornire un piano di moderazione entro 24 ore.

Cook ha affermato che la compagnia non è stata bannata, ma piuttosto sospesa, e che le potrebbe essere concesso di tornare sullo Store: “se mettessero su un loro piano di moderazione, tornerebbero lì”, ha detto Cook durante l’intervista.

Cook e Wallace hanno anche discusso della Racial Equity Initiative di Apple da 100 milioni di dollari, che la scorsa settimana ha permesso il lancio di una Apple Developer Academy a Detroit.

Perché è importante: Parler, vista come una piattaforma social di estrema destra, è stata presa di mira dopo l’attacco al Campidoglio avvenuto il 6 gennaio a Washington D.C.; Parler è stata accusata di non aver moderato le discussioni e i piani dell’attacco.

L’8 gennaio Google Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG) ha rimosso Parler dal suo mercato dell’app store per Android.

Immagine: screenshot dell’intervista a Fox News

Nessun Articolo da visualizzare