Uber, risultati misti 4° trimestre

Gli analisti sottolineano che le consegne saranno l’elemento chiave per la crescita dell’azienda

Uber, risultati contrastanti nel quarto trimestre
3' di lettura

Sebbene per Uber Technologies Inc (NYSE:UBER) il segmento mobilità abbia continuato a mostrare un ribasso nel quarto trimestre, l’azienda ha fatto registrare una certa forza nell’attività di consegna; gli analisti hanno pubblicato i loro commenti e le loro reazioni al resoconto degli utili del quarto trimestre, oltre alle loro ipotesi su cosa potrebbe succedere.

Cosa dicono gli analisti su Uber: Aaron Kessler, analista di Raymond James, ribadisce la valutazione Market Perform.
L’analista di Wedbush Daniel Ives ha un rating Outperform e ha innalzato il target price a 76 dollari.
Chris Pierce, analista di Needham, ha fornito una raccomandazione Buy e ha incrementato il prezzo obiettivo a 75 dollari.
L’analista di KeyBanc Edward Yruma ha fornito una valutazione Overweight e ha aumentato anche lui il prezzo target a 75 dollari.

Gli analisti si esprimono sugli utili: Uber ha riportato un trimestre contrastante, con la ripresa della mobilità che è rimasta lenta e le attività di consegna che hanno invece registrato una crescita significativa.

Il recupero nel settore della mobilità resta graduale, ha affermato Kessler.

Uber sta preparando il terreno per un “ritorno alla crescita e alla redditività” in vista del 2022, ha affermato Ives: “Consideriamo i risultati del 4° trimestre di Uber e la traiettoria di redditività per il 2021 come un altro importante passo nella giusta direzione”.

Tuttavia, l’aspetto negativo del resoconto del quarto trimestre riguarda la mancanza di informazioni sulle tempistiche legate alla redditività, ha aggiunto l’esperto.

Le consegne sono l’elemento chiave: gli analisti affermano che la tendenza da tenere d’occhio è la crescente attività di consegna di Uber. A gennaio le prenotazioni di consegne sono cresciute del 15% su base annua e nel quarto trimestre il tasso di prelievo sulle consegne è aumentato di 21 punti base al 13,5%.

“In definitiva Uber può essere un partner importante per la logistica dell’ultimo miglio su ogni cosa, dai ristoranti alla distribuzione fino alla presenza nel settore retail”, ha affermato Ives.

L’opportunità data dalle consegne è molto più ampia di quella legata semplicemente ai ristoranti, ha aggiunto Ives; Postmates, che è stata acquisita da Uber, vanta fra i suoi partner Walmart Inc (NYSE:WMT), Apple Inc (NASDAQ:AAPL) e 7-Eleven. Lo scorso anno il servizio consegne ha rappresentato il 18% del fatturato di Postmates.

Gli alimentari rappresentano la prossima tappa di crescita del segmento consegne di Uber, ha detto Pierce; ad ogni modo l’analista ha bisogno di dati più chiari per determinare quanto tale segmento possa continuare a crescere.

“Le consegne non hanno mostrato segni di rallentamento con la riapertura di alcune attività economiche, e Uber cerca di spingere gli alimentari come sua prossima frontiera”, ha detto Pierce.

“Riteniamo che le consegne possano mantenere una solida crescita dopo la pandemia, e alcuni mercati internazionali mostrano che si può rapidamente tornare alle performance pre-Covid-19 nel segmento mobilità”, ha affermato Yruma.

L’analista definisce le consegne il futuro dei trasporti, con le opportunità per Uber che scaturiscono dalle attività recentemente acquisite di Postmates, Cornershop, Eats e Drizly; Uber è ben posizionata per il cross-selling ai suoi clienti coinvolti, ha concluso Yruma.

Target di prezzo: giovedì le azioni di Uber hanno chiuso in ribasso del 3,9% a 60,71 dollari.

(Foto: Uber)

Nessun Articolo da visualizzare