Cramer: il crypto potrebbe giustificare valutazione GameStop

Secondo il conduttore di Mad Money, l’attuale prezzo del titolo potrebbe essere giustificato nel caso in cui l’azienda diventasse una scommessa sulle criptovalute

GameStop: valutazione giustificabile dal crypto secondo Cramer
3' di lettura

Giovedì il conduttore tv della CNBC Jim Cramer ha affermato che GameStop Corporation (NYSE:GME) potrebbe giustificare il prezzo delle sue azioni diventando una scommessa sulle criptovalute.

Cosa è successo: il presentatore di Mad Money ha fatto riferimento ad altre società, come Paypal Holdings Inc (NASDAQ:PYPL) e Nvidia Corporation (NASDAQ:NVDA), che al momento risultano entrambe collegate in un modo o nell’altro alla criptovaluta.

“Se GameStop dovesse trasformarsi in un punto d’accesso al settore delle criptovalute da 5.000 store, e lo facesse in modo da vendere 1 miliardo di dollari in azioni… e con quei soldi comprasse criptovaluta, e poi facesse in modo che diventi un luogo internazionale per i videogiochi dove si possono guadagnare Bitcoin, penso che allora si potrebbe giustificare il prezzo delle azioni”, ha ipotizzato Cramer.

“Non sono riuscito a pensare a nient’altro, ma funziona. E non deve essere Bitcoin; basta che sia criptovaluta”.

Cramer ha affermato che se GameStop si trasformasse in un “luogo di informazioni per le criptovalute” e avesse videogiochi a livello mondiale senza latenza, ciò contribuirebbe alla credibilità dell’investitore di GameStop e co-fondatore di Chewy Inc. (NYSE:CHWY) Ryan Cohen.

L’ex gestore di hedge fund ha anche sottolineato le imminenti dimissioni del direttore finanziario di GameStop Jim Bell, dichiarando: “I CFO tendono a non avere Bitcoin nel loro bilancio. Forse Jim Bell, ma non era quello che voleva”.

Cramer ha definito Cohen un “grande pensatore” e ha affermato: “Ho la sensazione che questo sia il modo per far salire il titolo. Non mi viene in mente un altro modo”.

Perché è importante: le azioni di GameStop, AMC Entertainment Holdings Inc (NYSE:AMC), BlackBerry Ltd (NYSE:BB) e Nokia Oyj (NYSE:NOK) sono state sostenute da uno short squeeze portato avanti dal forum di Reddit r/WallStreetBets.

Un noto utente del forum – ‘Deep F — ing Value’ – che i membri di WallStreetBets hanno riconosciuto come colui che ha indicato l’opportunità dello short squeeze, ha riferito ai legislatori statunitensi che gli piace il titolo GameStop.

“Per quanto ne so, il mercato rimane inconsapevole dell’opportunità esclusiva rappresentata da GameStop nel settore dei videogiochi”, ha dichiarato l’utente, il cui vero nome è Keith Partick Gill.

Mercoledì Cramer ha definito l’aumento di oltre il 103% delle azioni GameStop “una presa in giro” e si è domandato: “Dov’è il governo?”

Alma Angotti, ex enforcement attorney presso la Securities and Exchange Commission (SEC), ha affermato che si potrebbe prevedere un maggiore interesse da parte degli organismi di regolamentazione.

“Penso che sia il Congresso che la SEC studieranno l’equilibrio fra avere mercati ordinati e lasciare che le persone investano in ciò in cui vogliono investire per qualsiasi motivo vogliano investire anche se per noi non ha senso”, ha riferito la CNBC.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni GameStop hanno chiuso con un balzo di quasi il 18,6% a 108,73 dollari e nell’after-market hanno poi ceduto il 2,51% a 106 dollari.

Foto per gentile concessione: EPIC tramite Wikimedia