Acquisti insider della scorsa settimana: AppLovin, TuSimple e altri

La scorsa settimana alcuni dirigenti aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità su AppLovin, Bed Bath And Beyond, TuSimple e altri

Acquisti insider della scorsa settimana: AppLovin, TuSimple e altri
4' di lettura
  • L’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando i mercati sono vicini ai massimi storici.
  • Ancora una volta, alcuni insider hanno approfittato delle recenti offerte pubbliche di azioni per incrementare o rafforzare le proprie partecipazioni.
  • Aziende industriali, fondi comuni di investimento immobiliare e un rivenditore hanno registrato acquisti insider e un beneficiario effettivo è tornato di nuovo alla finestra di acquisto.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà e cercano di trarne profitto; dunque, l’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando c’è incertezza sui mercati oppure quando questi sono vicini ai massimi storici.

Si noti che, con la nuova stagione di rendicontazione degli utili in corso, a molti insider è proibito acquistare o vendere azioni. Ecco alcuni degli acquisti più interessanti da parte di insider resi noti la scorsa settimana.

Due beneficiari effettivi e altri due insider di Neuropace Inc (NASDAQ:NPCE) hanno fatto acquisti in occasione dell’offerta pubblica iniziale, tenutasi la scorsa settimana; le quasi 875.600 azioni di questo produttore di dispositivi medici, acquisite a 17 dollari per azione, sono costate oltre 14,88 milioni di dollari. Il titolo ha concluso la settimana di contrattazioni a 25,44 dollari per azione.

Di recente, un dirigente di Mack Cali Realty Corp (NYSE:CLI) – fondo di investimento immobiliare con sede nel New Jersey – ha acquisito in maniera indiretta 240.000 azioni a prezzi compresi fra 15,25 e 16,10 dollari per azione: l’acquisto è costato al dirigente più di 3,76 milioni di dollari. Si noti che il mese scorso lo stesso dirigente ha acquistato quasi 788.000 azioni CLI.

William Furman, amministratore delegato di Greenbrier Companies Inc (NYSE:GBX), la scorsa settimana ha aggiunto 50.000 azioni alla sua quota; a prezzi compresi fra 43,43 e 44,22 dollari per azione, la transazione è costata oltre 2,19 milioni di dollari, portando la partecipazione di Furman in questo produttore di carri merci a oltre 562.500 azioni. Si noti che all’inizio di questo mese la società ha pubblicato risultati trimestrali deludenti.

Un azionista al 10% di Molecular Templates Inc (NASDAQ:MTEM) ha nuovamente effettuato acquisti di azioni della società. La scorsa settimana l’insider ha aggiunto oltre 190.800 azioni, comprate a prezzi compresi fra 8,07 e 8,62 dollari per azione; le transazioni più recenti sono costate oltre 1,62 milioni di dollari e hanno portato la partecipazione dell’insider a più di 9,42 milioni di azioni.

La scorsa settimana Michael Nierenberg, CEO di New Residential Investment Corp (NYSE:NRZ), ha acquistato oltre 100.000 azioni della società tramite offerta secondaria ad un prezzo di 10,10 dollari per azione; il costo della transazione è stato di 1,01 milioni e la partecipazione di Nierenberg in questo REIT con sede a New York City è salita a oltre 357.000 azioni.

La scorsa settimana un dirigente ha acquistato quasi 207.700 azioni di HC2 Holdings Inc (NYSE:HCHC); le azioni, acquisite tramite trust, sono costate 3,53-3,76 dollari per azione, per un totale di circa 757.700 dollari. Si noti che la quota di circa 2,37 milioni di azioni in questo conglomerato con sede a New York City rende questo dirigente un azionista al 10%. L’ultima chiusura del titolo è stata a quota 4,09 dollari per azione.

Il direttore finanziario e due dirigenti di Bed Bath & Beyond (NASDAQ:BBBY) hanno speso 25,02-25,56 dollari per azione per acquisire complessivamente 23.500 azioni; il costo totale di queste transazioni è stato di oltre 596.800 dollari. Venerdì le azioni di questo rivenditore specializzato hanno chiuso le contrattazioni a quota 26,52 dollari, in rialzo settimanale di circa il 4%.

La scorsa settimana la società di tecnologia per guida autonoma Tusimple Holdings Inc (NASDAQ:TSP) ha effettuato l’IPO; il direttore finanziario e un dirigente hanno raccolto complessivamente oltre 9.600 azioni a 40 dollari per azione. Il costo di questi acquisti è stato di quasi 385.700 dollari. Si noti che anche ARK Invest di Cathie Wood ha comprato alcune azioni di TSP.

Anche Applovin Corp (NASDAQ:APP) si è quotata in Borsa, a 80 dollari per azione; un paio di dirigenti hanno comprato a quel prezzo, acquisendo complessivamente circa 3.800 azioni; il costo totale è stato di oltre 304.100 dollari. Sfortunatamente, le azioni di questa società tecnologica con sede a Palo Alto sono uscite a 70 dollari e venerdì hanno chiuso a soli 58,50 dollari per azione.

La scorsa settimana sono stati effettuati acquisti insider di entità minore anche presso Rent-A-Center Inc (NASDAQ:RCII), Syndax Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:SNDX), Texas Pacific Land Corp (NYSE:TPL) e York Water Co (NASDAQ:YORW).

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Crediti foto: foto di pubblico dominio tramite Wikimedia