Tesla, -27% consegne auto in Cina ad aprile

Nel quarto mese di quest’anno la casa automobilistica di Palo Alto ha fatto peggio rispetto al mercato generale dei veicoli elettrici

Tesla, -27% consegne auto in Cina ad aprile

Ad aprile Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) ha venduto 25.845 unità dei suoi veicoli elettrici fabbricati a Shanghai, secondo un report dell’agenzia di stampa statale cinese Global Times che cita i dati della China Passenger Car Association (CPCA).

Cosa è successo: ad aprile le vendite mensili di Tesla in Cina sono aumentate di sette volte rispetto all’anno scorso, ma le vendite durante il mese sono risultate nettamente inferiori su base sequenziale.

A marzo di quest’anno la casa automobilistica di veicoli elettrici con sede in California ha venduto 35.478 unità, con un calo del 27% su base sequenziale, mentre il mercato globale dei veicoli elettrici ha registrato un arretramento molto più contenuto del 12% su base mensile, come osservato in precedenza da MarketWatch.

Secondo i dati della CPCA, ad aprile le vendite complessive di veicoli passeggeri in Cina sono cresciute del 12,4% rispetto all’anno scorso a 1,6 milioni di veicoli; le vendite di auto elettriche sono quasi triplicate a 163.000 unità.

Il calo su base sequenziale delle vendite di Tesla ad aprile è risultato significativamente maggiore rispetto a quello dei suoi principali rivali cinesi BYD Co Ltd (OTC:BYDDF) e Nio Inc (NYSE:NIO), che hanno mostrato un calo delle vendite compreso fra l’1% e il 2% rispetto ai numeri di marzo.

Leggi anche: BYD, consegne di aprile superano Nio, Xpeng e Li Auto

Perché è importante: il calo considerevole delle consegne di Tesla in Cina arriva in un momento in cui l’azienda ha dovuto affrontare diversi problemi nel Paese asiatico, un mercato che contribuisce per quasi il 30% alle vendite globali del produttore di veicoli elettrici e che costituisce il secondo maggior mercato dopo gli Stati Uniti.

Secondo un report di Reuters, entro la fine dell’anno la società guidata da Elon Musk lancerà una piattaforma per i clienti cinesi, che consentirà loro di accedere ai dati generati dai loro veicoli.

Il mese scorso, il produttore di veicoli elettrici è diventato obiettivo dei media e delle autorità normative dopo che un cliente al Salone dell’Auto di Shanghai ha protestato per un presunto malfunzionamento dei freni, il cui video è diventato virale.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni Tesla hanno chiuso in rosso del 6,44% a 629,04 dollari e in after-market hanno ceduto il 4,14%.

Nessun Articolo da visualizzare