2 milioni di passeggeri negli aeroporti USA, è record

Si tratta del dato migliore da marzo 2020, quando la pandemia di coronavirus ha iniziato ad abbattersi sul mondo

2 milioni di passeggeri negli aeroporti USA, è record
2' di lettura

Sabato l’agenzia statunitense Transportation Security Administration (TSA) ha dichiarato di aver controllato 2,03 milioni di viaggiatori ai checkpoint degli aeroporti statunitensi nella giornata di venerdì.

Per la prima volta da marzo 2020, il numero di controlli di sicurezza ha superato la cifra dei 2 milioni in un solo giorno, riporta Associated Press.

Secondo la TSA, la cifra di 2,03 milioni di passeggeri supera di 1,5 milioni quella registrata lo stesso giorno nel 2020; il numero di viaggiatori ha rappresentato comunque solo il 74% del volume rispetto al medesimo giorno nel 2019.

Il volume più basso di controlli aeroportuali durante la pandemia è stato registrato il 13 aprile 2020, quando sono state sottoposte a screening solo 87.534 persone presso i checkpoint di sicurezza aeroportuali.

All’epoca, l’amministratore delegato di Boeing Co (NYSE:BA) aveva previsto che almeno una delle principali compagnie aeree degli Stati Uniti sarebbe fallita a causa del crollo nel settore dei viaggi legato alla pandemia.

Ad aprile di quest’anno United Airlines Holdings Inc (NASDAQ:UAL) ha dichiarato di aver aggiunto oltre 480 voli giornalieri a giugno negli Stati Uniti al fine di soddisfare la domanda per i viaggi estivi.

Analogamente, ad aprile American Airlines Group Inc (NASDAQ:AAL) aveva dichiarato che prevedeva di far volare oltre il 90% dei posti nazionali disponibili rispetto all’estate 2019 e l’80% dei posti internazionali rispetto allo stesso anno e, inoltre, quest’estate opererà su più di 150 nuove rotte, ha riferito Reuters.

Sempre più compagnie aeree stanno assistendo a un’impennata delle prenotazioni dei voli grazie alla distribuzione accelerata dei vaccini anti-Covid e alle minori restrizioni sui viaggi.

Con un rimbalzo del settore, le compagnie aeree stanno richiamando i dipendenti dal congedo volontario e stanno pianificando di assumere entro la fine dell’anno.

La TSA consiglia ai passeggeri di arrivare in aeroporto con sufficiente anticipo in modo da consentire tempi di controlli più lunghi man mano che aumenta il volume dei viaggiatori.

(Foto: United Airlines)