Epic, $6mln a Apple per aver violato le regole dell’App Store

La causa tra il creatore di “Fortnite” e il colosso tech sembra essere volta al termine, almeno per il momento

Epic risarcisce Apple per aver violato le regole dell’App Store
2' di lettura

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) ha ricevuto 6 milioni di dollari da parte di Epic Games, ha rivelato l’AD del creatore di “Fortnite”, Tom Sweeney.

Cosa è successo

Sweeney ha annunciato la notizia su Twitter lunedì, accompagnandola con un logo Apple Pay, in un apparente tentativo di lanciare una frecciatina al produttore di iPhone.

Secondo la sentenza del 10 settembre, la giudice Yvonne Gonzalez-Rogers del Tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto della California settentrionale ha emesso un’ingiunzione permanente nei confronti del gigante della tecnologia guidato da Tim Cook che permetterà agli sviluppatori di includere nelle loro app e nei pulsanti di metadati, link esterni, o altre call to action che indirizzano i clienti a meccanismi di acquisto.

Lunedì, Sweeney avrebbe inoltre fatto riferimento a tale risultato nel corso del processo antitrust portato avanti da Epic sulle politiche dell’App Store di Apple, con particolare riferimento alle commissioni del 30% di quest’ultima sui pagamenti in-app.

Perché è importante

Tuttavia, la sentenza ha affermato che “Epic Games ha fallito nel tentativo di dimostrare che Apple sia un monopolio illegale”, come d’altronde era stato riferito in un rapporto precedente.

Leggi anche: Apple rinuncia ai pagamenti in-app sull’App Store

Lunedì, il conduttore televisivo Jim Cramer ha sottolineato che “Apple ha vinto su quasi tutta la linea”, mentre è stata Epic a uscire malconcia dallo scontro.

Questo fatto sembrerebbe essere stato riconosciuto dallo stesso Sweeny, il quale ha twittato di essere “determinato a combattere fino a quando sviluppatori e consumatori non godranno di una vera libertà e la concorrenza sarà leale in ogni componente software della piattaforma mobile”.

Secondo Reuters, Epic starebbe pianificando di impugnare la sentenza. Nel caso in cui la tesi del produttore del celebre videogioco dovesse avere la meglio, è possibile che i 6 milioni di dollari vengano recuperati, si legge in un report di Apple Insider.

Movimento dei prezzi

Lunedì, le azioni Apple hanno chiuso la sessione regolare in rialzo di quasi lo 0,4% a 149,55 dollari.