Covid, Pfizer avvia studio di fase avanzata per soluzione orale

La casa farmaceutica testerà il farmaco sulle persone esposte al SARS-CoV-2

Covid, Pfizer avvia studio di fase avanzata per soluzione orale
1' di lettura

Pfizer Inc (NYSE:PFE) ha dichiarato di aver iniziato i test di fase avanzata per un farmaco orale che potrà essere assunto da persone esposte al virus che causa il COVID-19.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Lunedì il produttore di farmaci con sede a New York ha affermato di aver avviato un nuovo ampio studio che valuterà l’efficacia di un nuovo inibitore della proteasi, ‘PF-07321332’, nella prevenzione dell’infezione da COVID-19.

Nell’ambito dello studio, il farmaco sarà co-somministrato con una dose ridotta di ritonavir per la prevenzione della malattia nei volontari, in questo caso soggetti adulti che vivono nella stessa famiglia di qualcuno che ha contratto il COVID-19.

Pfizer ha affermato che PF-07321332 è stato “progettato specificamente per essere somministrato per via orale, in modo che possa essere potenzialmente somministrato al primo segno di infezione o di esposizione al SARS-CoV-2, senza richiedere il ricovero in ospedale dei pazienti”.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Perché è importante Mikael Dolsten, direttore scientifico e presidente della ricerca mondiale di Pfizer, ha dichiarato: “Se avrà successo, crediamo che questa terapia potrebbe aiutare a fermare il virus in anticipo, prima che abbia la possibilità di replicarsi in maniera ampia, prevenendo potenzialmente la malattia sintomatica in coloro che sono stati esposti e inibendo l’insorgenza dell’infezione negli altri.

L’anno scorso la Food and Drug Administration ha approvato il remdesivir di Gilead Sciences, Inc (NASDAQ:GILD) per il trattamento dei pazienti ricoverati con COVID-19.

Nel frattempo, anche Merck & Co Inc (NYSE:MRK) e Ridgeback Biotherapeutics stanno valutando molnupiravir, un antivirale orale, per la prevenzione dell’infezione da COVID-19.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Pfizer hanno chiuso in ribasso di quasi lo 0,8% a 43,57 dollari.

Leggi anche: CEO Pfizer sulla necessità del vaccino Covid ogni anno