Scatta l’allerta: le criptovalute valgono il doppio dei mutui subprime del 2008

1' di lettura

Per il vice governatore della Bank of England, Sir Jon Cunliffe, le autorità finanziarie devono spingere la regolamentazione delle valute digitali

Il mercato delle criptovalute vale circa 2,3 trilioni di dollari, quasi il doppio dei 1.200 miliardi dei mutui subprime statunitensi prima della Grande Recessione del 2007/2008. Motivo, questo, che secondo il vice governatore della Bank of England Sir Jon Cunliffe deve spingere le authority finanziarie a sedersi un tavolo per regolamentare le cripto, in quanto possono rappresentare un rischio sistemico tanto quanto i mutui spazzattura.

“PROBLEMI DI STABILITÀ FINANZIARIA”

“Non è necessario tenere in considerazione tutto il settore finanziario per innescare problemi di stabilità finanziaria. Quando qualche asset nel sistema finanziario sta crescendo molto velocemente e in uno spazio non regolamentato, le autorità finanziarie devono sedersi e prenderne atto”, ha affermato il numero due della banca centrale britannica...

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.