Al via il 6 novembre 2021 “BRIDGES: From Gold to Crypto”

4' di lettura

Workshop, conferenze e oltre 20 incontri con esperti nel programma del primo festival dedicato alle nuove tecnologie digitali che stanno cambiando il mondo della finanza

VENEZIA, 27 ottobre 2021 /PRNewswire/ — Raoul “Nobody” Chiesa, uno dei primi hacker italiani ed esperto di sicurezza informatica; Massimo Chiriatti, dirigente IBM, tecnologo e studioso delle crittovalute; Leonardo Facco, leader del Movimento Libertario; David Orban, imprenditore, autore e leader del pensiero del panorama tecnologico globale; Giacomo Zucco, fondatore della filosofia Bitcoin. Sono alcuni degli speaker che parteciperanno a “BRIDGES: From Gold to Crypto”, il festival dedicato alle tecnologie che stanno rivoluzionando il mondo della finanza, in programma a Venezia il 6 e il 7 novembre 2021.

Dalla conferenza di apertura “Dal baratto al Bitcoin”, per arrivare a quella conclusiva “NFT: arte, musica, real estate”, attraverso webinar verticali e incontri aperti al pubblico, l’evento consentirà di scoprire il potenziale rivoluzionario delle tecnologie Blockchain all’interno della società, creando ponti tra il mondo della finanza tecnologica e la comunità, ovvero tra la conoscenza dell’innovazione e la comprensione delle opportunità che offre a individui e istituzioni.

Un cambiamento radicale che non può essere arrestato e che non riguarda più solamente il mondo della finanza ma tutti gli aspetti della nostra società.  L’impatto di questi fenomeni ha generato una serie di nuove opportunità e, allo stesso tempo, problematiche che non possono essere ignorate, specialmente in uno scenario globale post-Covid in cui le tecnologie giocano un ruolo sempre più importante nella vita delle persone.

Gli eventi si articolano in tre grandi aree tematiche – Opportunità, Innovazione, Rivoluzione – curate rispettivamente da Ernesto Sirolli, Fabio Fracas e Sara Roversi, personalità di spicco del mondo accademico e imprenditoriale apprezzate a livello internazionale per l’indipendenza e la ricchezza dei propri contributi divulgativi.

Opportunità
La sezione analizzerà la portata del fenomeno legato alla diffusione delle crittovalute e delle enormi potenzialità del loro utilizzo svincolato dai tradizionali circuiti bancari. “Le novità che hanno un impatto dirompente sulla nostra società devono scontrarsi con la diffidenza e i timori delle istituzioni e di chi, per molto tempo, ha dettato le regole nei settori maggiormente interessati dal cambiamento”, ha dichiarato Ernesto Sirolli, economista, imprenditore e docente, curatore della sezione Opportunità.Occorre superare questi contrasti e dialogare tutti insieme per comprendere quello che realmente sta alla base del fenomeno delle crittovalute e della loro diffusione; solamente così tutti potranno godere dei benefici e dei vantaggi dei nuovi modelli economici che non possono essere più ignorati”.

Innovazione
“Considerare aspetti come il mining e la gestione delle crittovalute solamente da un punto di vista finanziario significa avere una visione limitata. Un approccio più responsabile e sostenibile anche nell’ambito della finanza digitale è, ormai, una necessità imprescindibile per arrivare a un cambiamento degli schemi di pensiero attraverso la rottura dei paradigmi divenuti oramai obsoleti”, ha dichiarato Fabio Fracas, docente di fisica e ricercatore (CERN Open lab di Ginevra), curatore della sezione Innovazione che è focalizzata su temi complessi come il futuro ecosostenibile delle crittovalute, le economie di scala e i possibili scenari post Bitcoin.

Rivoluzione
Conoscenza, condivisione, comunità sono alcune delle parole chiave di questa area del Festival, che spostano l’attenzione sulle nuove opportunità generate dalle crittovalute e dalle nuove tecnologie, anche in un’ottica di impact investing. Queste tecnologie possono contribuire a creare nuovi scenari e opportunità per attività e progetti maggiormente inclusivi, che tengano conto anche di tutte quelle categorie di persone, in varie parti del mondo, che non vengono coinvolte nel dibattito economico e sono troppo spesso lasciate ai margini della società e delle dinamiche di innovazione più rilevanti”, ha dichiarato Sara Roversi, imprenditrice e fondatrice del Future Food Institute, curatrice della sezione Rivoluzione.

Per maggiori informazioni sul programma del festival e sulle modalità di partecipazione, visitare il sito: https://bridgesevent.com/

BRIDGES è organizzato da Satoshi Design, la prima realtà italiana specializzata nel marketing strategico, design e comunicazione per l’innovazione nell’ecosistema creato da Bitcoin e tecnologie Blockchain, con l’obiettivo di creare relazioni e sostenere connessioni tra gruppi e community differenti.

Il progetto, inoltre, è sostenuto da Bcademy, network internazionale nato nel 2018 con la missione dell’insegnamento e della consulenza sulla totalità delle competenze relative al mondo economico e tecnologico generato della rivoluzione della decentralizzazione.