Come investire in startup? Ecco 3 modi semplici e nuovi

Di seguito, illustriamo tre metodi con cui poter puntare sulle startup. Ecco come investire sulle prossime Google o Facebook

Come investire in startup? Ecco 3 modi semplici e nuovi
3' di lettura

Le startup possono avere il potenziale per diventare le prossime Facebook, Google o Amazon. Essere in grado di investire presto in queste società può far salire alle stelle la tua ricchezza; se avessi investito 1.000 dollari in Amazon 20 anni fa, oggi avresti oltre 218.000 dollari.

Sebbene gli investimenti in startup siano più rischiosi, stanno diventando più attraenti grazie a nuovi settori come blockchain e data science. Per investire in startup, puoi utilizzare diversi strumenti come i conti pensione individuali (IRA) autodiretti, i fondi negoziati in Borsa (ETF) che investono in offerte pubbliche iniziali (IPO) e i siti di crowdfunding come StartEngine.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

IRA autodiretto

Un IRA autodiretto è simile a un IRA tradizionale poiché puoi guadagnare detrazioni fiscali anticipate e risparmiare per la pensione su base fiscale differita; puoi anche scegliere di avere un IRA Roth autodiretto, il che significa che paghi le tasse sulla contribuzione al fine di ottenere una crescita futura esentasse.

La differenza principale rispetto a un conto pensione tradizionale è che con un IRA autodiretto puoi investire in asset alternativi come immobili, metalli preziosi e startup; Alto IRA, uno degli attori più affermati in questo settore, ti permette di investire in private equity, pre-IPO e altri investimenti alternativi.

Alto IRA ha collaborazioni con oltre 75 partner tra cui AngelList e Republic, a cui puoi accedere per soli 25 dollari al mese. Republic ha altre commissioni per bonifici, chiusura del conto e commissioni di investimento dei partner; puoi anche filtrare i siti dei suoi partner in base a diversi fattori come il settore, i minimi di investimento e lo stato di accreditamento.

ETF IPO

Gli ETF IPO investono in società che hanno recentemente effettuato la quotazione in Borsa o che hanno iniziato a scambiare sui mercati azionari quotati; questi ETF non hanno partecipazioni in società pre-IPO e si concentrano principalmente sull’azionario statunitense. Alcuni ETF IPO includono partecipazioni internazionali, tra cui First Trust International Equity Opportunities ETF (NASDAQ:FPXI), mentre Goldman Sachs Access Inflation Protected USD Bond ETF (BATS:GTIP) offre partecipazioni a reddito fisso.

Questi ETF esclusivi possono fornire esposizione ad aziende appena quotate in Borsa, fornendo al contempo liquidità e una comprovata storia. Molte di queste società hanno bassi volumi di scambio, che limitano la liquidità e si traducono in prezzi delle azioni più bassi.

Con gli ETF, i volumi di scambio sono molto più elevati, portando a una maggiore stabilità dei prezzi; molti ETF IPO sono in circolazione da diversi anni, rendendo più facile analizzare questi fondi tramite importanti moduli online come il report 10-K.

Crowdfunding tramite StartEngine

Sono disponibili molti siti di crowdfunding per varie classi di investimento come immobili, private equity e startup. StartEngine aiuta gli investitori di tutti i giorni a investire in startup a partire da 100 dollari; questa piattaforma offre oltre 200 investimenti in startup appartenenti a diverse sotto-nicchie, come l’aviazione e il fitness.

Gli investitori possono anche accedere alla presentazione e alle ricerche per ciascun investimento. Tutte le startup su StartEngine hanno superato i controlli antifrode e le verifiche sui trascorsi passati; tuttavia, non tutte le informazioni aziendali sono disponibili e tali processi di controllo non sono severi come quelli a cui devono sottoporsi le società quotate in Borsa.

In conclusione

Investire presto nella giusta startup può far aumentare notevolmente la tua ricchezza; aver investito 1.000 dollari in nomi familiari come Apple anche solo 15 anni fa avrebbe portato a guadagnare decine se non centinaia di migliaia di dollari.

Le startup sono ancora più popolari, poiché la tecnologia avanza in modo casuale e nuovi settori come la scienza dei dati stanno iniziando a crescere in modo esponenziale; in passato era più difficile investire in queste società, ma ora anche l’investitore medio può accedere a queste opportunità tramite IRA autodiretti, ETF IPO e siti di crowdfunding come StartEngine.

Foto di Austin Distel su Unsplash

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.