L’hedge fund di Ray Dalio vende Tesla per GM e Ford

Bridgewater Associates ha anche deciso di aumentare l’esposizione a queste due aziende cinesi di auto elettriche

L’hedge fund di Ray Dalio vende Tesla per GM e Ford
2' di lettura

Bridgewater Associates, società guidata dal miliardario Ray Dalio, nel primo trimestre 2022 ha completamente ceduto la sua posizione in Tesla Inc (NASDAQ:TSLA); inoltre, il maggior hedge fund al mondo ha incrementato significativamente l’esposizione ai produttori cinesi di auto elettriche quotati negli Stati Uniti Nio Inc (NYSE:NIO), Xpeng Inc (NYSE:XPEV) e Li Auto Inc (NASDAQ:LI), come hanno mostrato venerdì i documenti normativi.

Bridgewater esce da Tesla

Nel 1° trimestre l’hedge fund ha venduto tutte le 25.488 azioni che deteneva nella Tesla guidata da Elon Musk; le azioni del produttore di auto elettriche scambiavano in territorio volatile — a livelli compresi tra 766,40 e 1.199,80 dollari.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Nonostante la volatilità, le azioni Tesla sono comunque aumentate dell’1,97% nel primo trimestre, chiudendo a 1.077,60 dollari per azione il 31 marzo; alla chiusura di venerdì, il titolo risultava in calo del 36% a 769,59 dollari.

In aumento l’esposizione ai produttori cinesi di auto elettriche

L’hedge fund ha più che raddoppiato le partecipazioni in Li Auto e Xpeng; ma ha anche aumentato in modo rilevante l’esposizione in Nio in un momento in cui le azioni di queste aziende erano sotto pressione.

L’hedge fund ha acquistato 1,79 milioni di azioni di Li Auto, aumentando la sua esposizione verso la società con sede a Pechino del 115,6% su base trimestrale, a 3,35 milioni di azioni.

Nel primo trimestre le azioni Li Auto hanno perso il 19,6%, chiudendo a 25,81 dollari per azione il 31 marzo; il titolo è in calo del 32,5% da inizio anno.

Leggi anche: Bridgewater Associates riduce Tesla e accumula su Nio

Nei primi tre mesi dell’anno Bridgewater ha acquistato 2,25 milioni di azioni di Nio e 1,08 milioni di azioni di Xpeng; la partecipazione in Nio è aumentata del 73,5% a 5,32 milioni di azioni e la partecipazione in Xpeng è cresciuta del 101,2% a 2,15 milioni di azioni.

Nel primo trimestre le azioni Nio hanno ceduto il 33,5% chiudendo a 21,05 dollari per azione e Xpeng ha perso il 45,2% a 27,6 dollari. Le azioni delle due aziende sono in rosso rispettivamente del 57% e del 54,6% da inizio anno.

I rivali legacy

L’hedge fund con sede a Westport (Connecticut) ha anche aumentato l’esposizione nelle case automobilistiche statunitensi General Motors Co (NYSE:GM) e Ford Motor Co (NYSE:F).

Bridgewater ha acquistato 28.772 azioni GM, aumentando la sua partecipazione del 14,3% a 229.138 azioni. 

L’hedge fund ha acquistato 486.840 azioni Ford aumentando l’esposizione del 28,4% a 2,29 milioni di azioni alla fine del primo trimestre.

Le azioni GM e Ford hanno perso rispettivamente il 25,4% e il 18,5% nel primo trimestre. 

Foto per gentile concessione di: su Flickr

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.