Elezioni politiche in Italia, cosa può succedere allo spread secondo Natixis

Elezioni politiche in Italia, cosa può succedere allo spread secondo Natixis
1' di lettura

Natixis IM Solutions, in un commento di Mabrouk Chetouane, fa il punto su elezioni, BTP e relazioni con Bruxelles per arrivare alla conclusione che “lo spread rimarrà sotto controllo” grazie al Tpi della BCE

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Secondo i sondaggi disponibili, una coalizione di centro-destra formata da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia sembra destinata a vincere le elezioni politiche italiane di domenica 25 settembre con circa il 46% delle intenzioni di voto. L’emergere di una coalizione guidata da Fratelli d’Italia, che non molto tempo fa era apparentemente non allineato al progetto europeo, ha comprensibilmente sollevato le preoccupazioni degli investitori.

POSSIBILE IMPATTO SULLO SPREAD

Lo rileva un commento di Mabrouk Chetouane, Head of Global Market Strategy, Natixis IM Solutions, che analizza il possibile impatto delle elezioni italiane in termini di spread, Next Generation EU e volatilità sui mercati. Secondo Chetouane non si può ignorare la possibilità che Fratelli d’Italia possa creare problemi e ostacolare le discussioni con la Commissione Europea, soprattutto in un momento in cui la politica fiscale dell’UE tornerà al centro della scena…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.