Twitter nomina presidente l’ex direttore finanziario di Google; si accorda con Elliott sulla riorganizzazione del board

Twitter Nomina Presidente l’Ex Direttore Finanziario di Google; Si Accorda con Elliott sulla Riorganizzazione del Board
2' di lettura

Twitter Inc. (NYSE: TWTR) ha nominato Patrick Pichette – un ex dirigente di Google – presidente del consiglio di amministrazione, portando per la prima volta in assoluto un membro esterno a guidare il board della compagnia.

Cosa è successo

Pichette, che è stato direttore finanziario di Google (NASDAQ: GOOGL) (NASDAQ: GOOG), controllata di Alphabet Inc., era stato nel consiglio di amministrazione d Twitter come direttore indipendente dalla fine del 2018, ha riferito Reuters.

Omid Kordestani, presidente esecutivo uscente, continuerà a lavorare come direttore nel consiglio di amministrazione, composto da 11 membri, di cui tre di recente aggiunta.

Perché è importante

La nomina di Pichette arriva tre mesi dopo che l’hedge fund (ovvero il fondo d’investimento speculativo) Elliott Management aveva premuto per l’estromissione dell’amministratore delegato di Twitter, Jack Dorsey.

Il fondo aveva anche insistito sul miglioramento della governance (ovvero la gestione) societaria, e si aspettava che l’azienda si desse da fare per raggiungere una valutazione azionaria più elevata, ha riferito Reuters.

La nomina di Pichette dovrebbe portare a un maggiore controllo del board sul gruppo di direzione della compagnia, e ad una particolare attenzione alle questioni finanziarie della stessa.

Un’intesa raggiunta tra Elliott e Twitter consentirà a Dorsey di continuare a far parte del board della compagnia di Social Media, e ad Elliott di avere dei seggi nello stesso board.

Anche Jesse Cohn -che ha intrapreso la campagna per conto di Elliott- Egon Durban -co-amministratore delegato di Silver Lake Partners- e Fei-Fei Lei -un esperto di intelligenza artificiale- sono stati nominati membri del board, nell’ambito dell’accordo.

Dorsey ha recentemente criticato il Presidente USA Donald Trump, utente prolifico di Twitter, dichiarando che i tweet del capo di Stato USA avessero bisogno di essere fact-checked (ovvero sottoposti ad un controllo di veridicità).

Trump ha ribattuto giurando che non permetterà a Twitter di soffocare la libertà di parola. Il Presidente statunitense ha dunque proceduto a firmare un ordine esecutivo che riduce le immunità legali disponibili per le piattaforme di Social Media.

Movimento dei prezzi di Twitter

Martedì, le azioni di Twitter hanno chiuso in rialzo dell’1,16%, a 32,26 dollari.